tavecchioCALCIO 

ITALIA; ANCELOTTI, TAVECCHIO E LE DURE PAROLE DI CLAUDIO GENTILE

Sono passati pochi giorni dalla clamorosa eliminazione della Nazionale Italiana di calcio dal Mondiale in Russia, eppure le polemiche continuano ad aumentare giorno dopo giorno. Sul banco degli imputati non c’è solamente l’allenatore recentemente esonerato, Gian Piero Ventura, ma soprattutto il capo della federazione Carlo Tavecchio. A gran voce la maggior parte degli sportivi italiani ne stanno chiedendo le dimissioni che questo proprio non vuole rassegnare. Uno scandalo calcistico di dimensioni sproporzionate e non ci riferiamo alla sconfitta dell’Italia, ma all’operato di Carlo Tavecchio durante i suoi anni di gestione già da quando amministrava il calcio dilettante. Nelle ultime ore la FIGC sta valutando i diversi candidati alla panchina azzurra, primo nome su tutti quello di Carlo Ancelotti il quale, guarda caso, avrebbe fatto sapere di essere disposto ad accettare solo se in lega avverrà una pulizia interna. Questo di sicuro non fa ben sperare in quanto Tavecchio e dipendenti sono tutti ben saldi sulle loro “poltrone”. Intanto risultano essere durissime le parole dell’ex CT dell’Under 21 italiana, Claudio Gentile, il quale, ai microfoni di Radio Marte, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: “La partita con la Svezia è stata una confusione totale, non si capiva più niente. Mi dispiace per Ventura, ma credo che non sia tutta farina del suo sacco, conosco quell’ ambiente, chi non sta al gioco viene mandato via anche se vince, mi riferisco alle scelte, io ad esempio venni mandato via perché non convocavo chi mi dicevano di convocare. Le parole di De Rossi in panchina fanno capire che Ventura non aveva il polso della situazione né della squadra, non c’era feeling con i giocatori”. Non è la prima volta che Gentile parla contro il sistema calcio italiano, già qualche anno fa dichiarò di aver subito del mobbing dall’alto affinché egli non allenasse in Italia. Insomma, l’eliminazione dall’Italia ha generato un gran polverone e gli sportivi italiani stanno iniziando a capire che l’interno della FIGC non è così pulito come può sembrare all’apparenza. Ventura è si responsabile dell’eliminazione degli azzurri, ma è ormai evidente che i colpevoli sono tanti e i primi sono all’interno della federazione, in primis Tavecchio. Francesco Nettuno

Related posts