JUVENTUS 

RONALDO LASCIA LA GRECIA LUNEDI’ SARA’ A TORINO

Termina qui l’esilio dorato di Cristiano Ronaldo in Grecia, prima tappa del viaggio che lunedì lo porterà a Torino per la presentazione ufficiale con la Juventus. Colpa del “Meltemi”, forte vento che soffia sulle spiagge di Costa Navarino e impedisce la balneazione ai turisti. Vietate le escursioni in mare per tutti, CR7 compreso, che rinuncia così alla gita in gommone da Villa Methoni a causa del mare mosso. Cambio di programma che ha spinto il portoghese e la sua famiglia a rivedere i piani vacanzieri e raggiungere in elicottero l’aeroporto di Kalamata.

Vacanze interrotte per CR7

Eppure non è mancato il relax al nuovo acquisto bianconero, protetto da sguardi indiscreti all’interno della sua residenza a due piani sull’insenatura di Romanos. Naturalmente il rigoroso Cristiano ha badato all’alimentazione e alla forma fisica, abitudini intoccabili per chi ha fatto del proprio fisico un manifesto prima ancora che una macchina da guerra. E quindi la piscina da 50 metri quadri è diventata la palestra a cielo aperto nella permanenza greca dell’ex Real Madrid, allenatosi pure tra pesi e attrezzi come da prassi quotidiana. Tempo libero in compagnia tra famiglia e amici, come ha ribadito la prima immagine postata su Instagram dall’ufficialità dell’affare del secolo. Musica di sottofondo, reggaeton e relax fino alla decisione di partire in anticipo: inizialmente si pensava infatti che la comitiva restasse in Grecia fino a domenica, tuttavia la presentazione a Torino ha costretto i presenti a riprogrammare il ritorno a casa. Gli spostamenti sono l’ultimo dei problemi, vedi il Gulfstream da 10 posti che Ronaldo possiede dal 2015 e del quale ha già usufruito durante le sue vacanze. Da qui tappa in elicottero all’aeroporto di Kalamata, proprio dove erano atterrati Agnelli e Mendes nel blitz di martedì.

La presentazione in stile Juve

Cristiano e il suo entourage faranno quindi breve ritorno in Portogallo prima della giornata di lunedì, quando il portoghese verrà presentato alla stampa nel suo primo giorno da juventino. Come annunciato, il battesimo bianconero seguirà la tradizione della società: niente show, palleggi in campo e proclami ai tifosi. Il portoghese sarà a Torino ma non abbraccerà il popolo juventino all’Allianz Stadium. Nient’altro che la tendenza del club a rispettare il proprio stile anche di fronte agli acquisti “impossibili”. Viva la continuità, quindi, sebbene Ronaldo avrà certamente un trattamento da superstar anche alla Juventus. Il programma di lunedì prevede l’arrivo in città in mattinata, poi le visite mediche al J Medical fino al passaggio alla Continassa. Da lì prime parole ufficiali, conferenza stampa attesa non nell’abituale media center ma in un sala decisamente più capiente. In serata CR7 ripartirà con un aereo privato godendosi un ultimo periodo di vacanza prima di aggregarsi ai nuovi compagni, sfida italiana che ha costituito l’affare più clamoroso del terzo millennio alle nostre latitudini. Il fuoriclasse di Funchal è già pronto, intanto il countdown continua a scorrere.

Related posts