allegriEDITORIALE 

MARCHISIO E’ L’ENNESIMO FALLIMENTO DI ALLEGRI di Sergio Vessicchio

Se ne va l’ultimo “gioiello” prodotto dal vivaio juventino. Dopo di lui più nulla. Che tristezza!
Con un altro allenatore sarebbe stato titolare almeno fino all’anno scorso, poi è chiaro che quando vedi sistematicamente in campo uno scaldabagno come Pjanic e ti ritrovi a giocarti il posto di sostituto con bidoni spaziali come Lemina o Sturaro ti passa qualunque voglia di continuare con questa squadra.
Marchisio ha sempre detto che la priorità era continuare con la Juve.
Se si è arrivati alla rescissione vuol dire che è stato messo nelle condizioni di sentirsi un peso. E non lo meritava, né per il suo valore tecnico né per la sua storia.
Un club che scarica in questo modo uno dei suoi capitani e riaccoglie Bonucci senza batter ciglio ha qualche problema.E se non ce l’ha ancora, ce l’avrà presto.Una squadra forte si basa anche su valori immateriali come spogliato, appartenenza e identità.Tutto d’un tratto se ne vanno due bandiere del settennato vincente Buffon e Marchisio ma il trattamento riservato al pricipino e quanto meno discutibile e senza nessuna spiegazione.Moltissime responsabilità sicuramente le tiene Allegri,non a casa i tweet velenosi della moglie di Marchisio verso il tecnico celavano un malessere che è sfociato in questa decisione consensuale.Probabilmente la Juventus si nasconde dietro il suo tecnico per far fuori i campioni e le bandiere se ogni calciatore che se ne va ha sempre avuto problemi con l’abusivo di Livorno, ma un società di così grande spessore può nascondersi dietro un dito in questo modo?Ne diranno tantissime d spiegazioni non sapremo mai la verità anche questa volta.Hanno abbattuto un’altra bandiera,messa all’angolo,distrutta e indegnamente accantonata.Se questo è il calcio moderno la Juventus si è comodamente allineata.Sergio Vessicchio

Related posts