ALTRO 

MotoGp: prove, pioggia e cadute, pole Marquez. Rossi è quinto

Anche a Le Mans vale la legge di Marc Marquez nonostante la pioggia e una caduta. Il campione del mondo della Honda detta il passo nelle qualifiche del Gran Premio di Francia classe MotoGp, scommette subito sulle gomme da bagnato e spinge al massimo segnando subito il primato che poi sarà quello definitivo. Nemmeno la scivolata alla curva 6 lo separa dall’ennesima pole, la terza stagionale e la numero 55 nella massima serie. LA GRIGLIA DI PARTENZA

Con questo numero, Marquez raggiunge Valentino Rossi come partenze al palo nella categoria regina. Un Dottore capace di conquistare la seconda fila con il quinto miglior tempo. ”È stato un giorno difficile – ha ammesso l’iridato della Honda – con questa pioggia. Correre era una lotteria. Non si sapeva se conveniva usare le gomme slick o le rain”.

Alle spalle di Marquez si piazzano i ducatisti: Danilo Petrucci, Jack Miller (Pramac Racing) e Andrea Dovizioso, poi il Dottore a chiudere la top5. Le moto di Borgo Panigale si dimostrano ancora una volta efficaci nelle condizioni miste e i tre desmodromici pagano un distacco di 0,3s, 0,4s e 0,6s da Marquez: per l’australiano anche una caduta alla curva 3 senza conseguenze. Dietro a Rossi, scatterà dalla seconda fila Morbidelli (la seconda stagionale) mentre è meno efficace il suo collega di team Fabio Quartararo, decimo. Ottavo tempo e terza fila per Jorge Lorenzo (Repsol Honda), poco distante dai migliori mentre non raccoglie quanto dimostrato ieri e stamattina Maverick Viñales.

 Il pilota Monster Energy Yamaha SRT, che aveva fatto il passo nelle libere e si era messo in luce sul bagnato è solo undicesimo. Caduta alla curva 6, la terza del GP, per Pol Espargaro (Red Bull KTM Factory Racing). Una scivolata mette fuori dai giochi anche Takaaki Nakagami (LCR Honda Idemitsu). Francesco Bagnaia (Pramac Racing) è tredicesimo, menttre Andrea Iannone (Aprilia Racing Team Gresini), convalescente dall’infortunio di Jerez, chiude la griglia di partenza.

Nella Moto2, Jorge Navarro firma il primato in qualifica: 1:49.055s il tempo del portacolori Lightech Speed Up che per la seconda volta di fila dopo Jerez è il migliore del sabato. Secondo Tom Luthi (Dynavolt Intact GP) mentre terzo è Alex Marquez (Estrella Galicia 0,0 Marc VDS). Nella Moto 3 John McPhee (Petronas Sprinta Racing) domina le qualifiche francesi con il tempo di 1:42.277s. Lo scozzese segna il primato dopo aver fatto il passo nella Q1 e non partiva al palo da Termas 2017 mentre restano fuori dalla Q2 due protagonisti della categoria, Celestino Vietti (Sky Racing Team VR46) e Jaume Masia (Bester Capital Dubai). Continua l’ottimo GP di Mattia Pasini. Ora portacolori Petronas Sprinta Racing è a 0,8s dal riferimento. 

Related posts