EDITORIALE 

GLI ANGELI DELL”HYESEL SVENTOLANO IN PARADISO LE BANDIERE DELL’AMORE BIANCONERO di Sergio Vessicchio

La vita continua dice un vecchio adagio molto ottimista rispetto ai fatti,agli eventi,al destino.Il 29 maggio del 1985 però questo detto ha trovato la sua grande eccezione.la vita non ha più contato per 39 persone partite dall’Italia per andare a vedere una partita di calcio,per andare a sostenere la Juventus e solo Dio sa cosa significa sostenere la Juventuus.Sembra facile perchè vince sempre dicono i qualunquisti.Seguire la Juventus,tifarla,sostenerla,è la cosa più difficile del mondo.Per tante ragioni e anche per l’Heysel.Si quel giorno in bacheca la Juventus doveva metterci la prima coppa dei campioni della sua storia,ci mise 39 tifosi prima della coppa sulla quale ancora oggi a 34 anni di distanza si continua a strumentalizzare.Il tempo si è fermato li a Bruxelles sede del parlamento europeo ma anche luogo di lutto per l’Italia bianconera.

La vita distrutta di 39 fratelli bianconeri e delle loro famiglie sarà una macchia indelebile che nessuno di noi potrà cancellare e dimenticare.Abbiamo cercato di rimuovere dalla nostra mente quei momenti,lo abbiamo fatto con il passare dei giorni,con le vittorie della Juventus,con le lacrime che versiamo quando arriva questo giorno.E’ tutto vano.Non se ne vanno quei tristi ricordi perchè nel settore Z dell’Heysel ci potevamo essere tutti noi con le bandiere in mano.

Non passa giorno che la mente non va la.Non c’è vittoria che possa non essere condivisa con loro.I tifosi della Juventus non hanno dimenticato,non si sono scrollati di dosso quella rabbia e quella umiliazione di aver dovuto sopportare una simile tragedia.La vita non ha fatto dimenticare,ha smesso di continuare perchè in quella curva ha vinto la morte,ha vinto la violenza,si sono ammainate le bandiere della Juventus stanno ancora svendolando le bandiere dell’odio degli inglesi sulle quali spira a favore per lo sventolio il vento che arriva dall’Italia di odio,di dissacrazione,di acredine verso i colori bianconeri addirittura da mandarli in serie B senza aver commesso nessun reato.Si quelle bandiere nelle settore Z dell’Heysel sventolano sempre ma non scalfiscono nessuno del mondo bianconero perchè la Juventus ha i suoi angeli, i 39 fratelli fisicamente morti in quel settore ma vivi e con le ali vegliano sui colori di una squadra e una società unica al mondo.Sono loro che guidano la Juventus verso le vittorie e lo faranno sempre perchè sull’Hyisel sventolano le bandiere dell’odio ma in paradiso,dove sono loro,svendolano le bandiere dell’amore.E’ la Juventus per i suoi tifosi è amore. Sergio Vessicchio

WWW.CANALECINQUETV.IT

Related posts