HIGUAINJUVENTUS 

JUVENTUS VECCHIA,HIGUAIN UN NONNO,LA CHAMPIONS LEAGUE NON SI AFFRONTA IN QUESTO MODO

Panchinaro di lusso, oppure finalmente decisivo in Champions? Tolti i 2 gol al Monaco nella Semifinale 2017 e i 3 al Tottenham negli Ottavi 2018, non è che nel biennio bianconero abbia mai inciso più di tanto in Europa. Nella Finale col Real, poi, non ha toccato palla. Ed era di tre anni più giovane.

Dagli Ottavi di Finale in poi avrebbe 32 anni. E CR7 35 anni. Se se ne va Dybala e non arrivano né Lukaku né Icardi (tutti e tre 26enni), le sorti della dannata coppa sarebbero affidate a due “vecchi” in parabola discendente.

Ecco chi ha segnato nelle ultime 10 finali Champions, con accanto l’età il giorno della partita:

2019: Salah (26), Origi (24).
2018: Benzema (31), Bale (29), Sadio Mané (26).
2017: CR7 (32), Mandžukić (31), Casemiro (25), Asensio (21).
2016: Carrasco (23), Sergio Ramos (30).
2015: Rakitić (27), Morata (23), Suárez (28), Neymar (23).
2014: Godín (28), Sergio Ramos (28).
2013: Mandžukić (27), Gündoğan (23), Robben (31).
2012: Müller (22), Drogba (34).
2011: Pedro (23), Messi (23), Rooney (26), Villa (29).
2010: Milito (29).

Trentenni e ultratrentenni sono rari (6 su 27, appena il 22%). Il che già significa che schierandone due in Finale avresti 1 probabilità su 5 per ciascuno di poter andare in gol.
I gol segnati non dalle punte ma da altri ruoli, poi, sono sulle stesse cifre (7 su 29, appena il 24%).

Il calcolo delle probabilità dice dunque che schierando in una eventuale Finale la coppia CR7-Higuaín, la Juve avrebbe meno del 50% di probabilità di segnare.Luigi Manglaviti

Related posts