EDITORIALE JUVENTUS 

QUAL’E’ LA JUVENTUS QUELLA DEL PRIMO O DEL SECONDO TEMPO? Di Sergio Vessicchio

Il dubbio sovviene a ridosso di due partite iniziali di campionato dell’era Sarri e a margine della gara con il Napoli vinta in extremis.Sia a Parma che con il Napoli la nuova Juventus di Sarri ha fatto la prima ora bene bene per poi crollare nel secondo tempo.Con il Napoli è stato ancora più clamoroso il crollo perchè la squadra si è fatta raggiungere addirittura dopo essere stata in vantaggio per 3-0.Al terzo goal di Cristiano la Juventus è uscita dal campo credendo di aver già vinto.

Addirittura non si sono nemmeno abbracciati.I bianconeri hanno mollato e hanno cominciato,con supponenza e arroganza,a cincischiare a limite dell’area di rigore propiziando il calcio di punizione dal quale è partita la rimonta del Napoli.Per ben due volte la Juventus è stata double face.

E a questo punto ci si chiede:La Juventus è quella del primo o del secondo tempo?Questo lo dirà il tempo ma visto che la storia si è ripetuta e con il Napoli anche pericolosamente capirete bene che tutto porta ad una situazione di grande disagio per l’incomprensibile metamorfosi che la squadra presenta.Non fosse mai il cielo che la Juventus è quella dei secondi tempi ci troveremmo davanti ad uno scenario apocalittico.Ma se è quella della prima ora la strada per la champions league è spianata e la Juventus la percorrerà con facilità e senza pericoli.Sergio Vessicchio

Related posts