CALCIO JUVENTUS 

SI VA AVANTI SU CALCIOPOLI,ENNESIMO RICORSO

Tra Inter-Juventus ci sia solo tra una settimana magari è solo una coincidenza, fatto sta che – come se non bastassero le polemiche legate al passato bianconero di Conte e la voglia di rivalsa di Marotta oltre alla storica rivalità tra i due club – ecco che arriva un’altra miccia ad accendere la classicissima tra nerazzurri e bianconeri.

LA DECISIONE – Tutto nasce dalla decisione del presidente della Juventus, Andrea Agnelli che, nonostante lo scorso 6 agosto la Corte d’appello federale abbia respinto le richieste del club bianconero sullo scudetto assegnato all’Inter nel 2006, secondo il Corriere della Sera, avrebbe deciso di presentare ricorso contro quella decisione al Collegio di garanzia dello Sport del Coni.

LE MOTIVAZIONI – Coni che però si era già pronunciato il 6 maggio, chiarendo come non ci fossero più spazi d’impugnazione di fronte alla giustizia sportiva. Tra le motivazioni addotte nel ricorso, gli avvocati Chiappero e Landi citano la circostanza che i giudici della Corte d’appello erano decaduti dopo l’entrata in vigore del nuovo codice, eccezione contestata dagli avvocati Figc Medugno e Viglione.

LE DATE – A dicembre 2018 la Corte di Cassazione aveva chiuso il procedimento di fronte alla giustizia ordinaria. Si pensava fosse la fine di Calciopoli, ma da allora la Juventus ha presentato due nuovi ricorsi: il primo dichiarato inammissibile dal Collegio di garanzia, la cui decisione è stata impugnata al Tar dalla Juve, e il secondo al Tribunale federale, che lo ha dichiarato a sua volta inammissibile. In Corte d’appello la Juventus aveva presentato richiesta di sospensione in attesa del Tar e aveva domandato la revoca dello scudetto dell’Inter. Entrambe respinte, ora si torna al Collegio di garanzia: l’udienza sarà fissata entro 30 giorni.

MORATTI – Su Calciopoli nei giorni scorsi era tornato anche l’ex presidente dell’Inter, Massimo Moratti, che aveva detto: “Ti davi da fare sapendo di non poter andare oltre. Fortunatamente, a furia di far trucchi alla fine qualcosa sfugge e crolla tutto il castello. È scudetto in più ma per il prestigio, per me vale tutta la sofferenza dei tifosi dell’Inter di quel periodo” .

LE REAZIONI – Sui social si legge di tutto dopo la decisione del club bianconero ma non vengono risparmiate critiche anche a Moratti: “Giusto così. Gli scudetti vinti in segreteria non valgono nulla. Piuttosto non si assegni il titolo di campione d’Italia” o anche: “Moggi durante Calciopoli pagava Sposini, Biscardi Baldas & co. È provato!”, oppure: “Ma per loro non é mai successo niente. Dovete vergognarvi ogni giorno”.

L’ALTRA CAMPANA – I tifosi della Juve però non ci stanno e accusano soprattutto l’ex patron nerazzurro: “Soliti discorsi a bischero del tipo che sente suo lo scudetto Cartonato” o ancora: “Questo non conosce vergogna.. come se la relazione di Palazzi non fosse mai esistita” e infine: “Denti gialli Moratti senza vergogna su Calciopoli”.

Related posts