JUVENTUS 

JUVENTUS-SASSUOLO L’APPROFONDIMENTO,BENTACUR NON PUO’ GIOCARE NEMMENO IN SERIE B

La Juve non va oltre il pareggio contro un ottimo Sassuolo, che per una ventina di minuti conduce anche la gara, prima di venire raggiunto dal rigore di Ronaldo. Il 2-2 finale premia gli sforzi degli ospiti, concentrati e organizzati e punisce l’imprecisione dei bianconeri, poco determinati in avvio e aggressivi solo dopo essere passati in svantaggio.

BENTACUR

E’ uno dei giocatori più scadente.non può gocare nemmeno in serie b.In coppia con Pjanic fa disastri e insime enon possono giocare perchè crolla tutto il sistema.

EMILIANI AGGRESSIVI

Che sarebbe stata una gara tosta si intuisce subito. Gli uomini di De Zerbi chiudono tutte le linee di passaggio, impedendo alla manovra degli avversari di svilupparsi. È evidente però che, non appena riesce a superare la prima linea del pressing, la Juve possa colpire. E in effetti, dopo la fuga di Bernardeschi e il cross basso di Higuain Emre Can avrebbe un’occasione d’oro, ma “buca” il pallone a due passi dalla porta. Il tedesco prova a rifarsi poco dopo piazzando il destro da fuori area e il giovanissimo Turati, classe 2001, vola a deviare in angolo. Tra lui e Buffon ci sono 23 anni di differenza, ma non per questo Gigi è meno reattivo e infatti si fa trovare pronto a respingere la punizione di Kyriakopoulos.

BONUCCI-BOGA, BOTTA E RISPOSTA

La Juve è ancora pericolosa al quarto d’ora: Pjanic pesca Higuain in area e la sua girata al volo si trasforma in un tiro cross sul quale Ronaldo, in ottima posizione, non riesce a intervenire. Anche se i ritmi non sono spumeggianti, la gara è vivace.  Il Sassuolo gioca un ottimo calcio e sfiora il vantaggio con Boga, che conclude alto dopo un’ottima azione, partita dalle retrovie e sviluppatasi con un palleggio rapido e preciso. La Juve non sta a guardare e, dopo aver capovolto il fronte d’attacco, trova il gol con Bonucci che, chiamato al tiro dall’appoggio di Bentancur, risponde all’invito con un diagonale rasoterra che fulmina Turati. Gli emiliani, invece di scoraggiarsi, reagiscono con orgoglio e in appena due minuti ristabiliscono la parità, grazi al triangolo tra Caputo e Boga, che, ricevuto il passaggio di ritorno in area, supera Buffon con un pallonetto delizioso.

CAPUTO, VANTAGGIO SASSUOLO

Se nel resto del primo tempo non accade molto altro, l’inizio della ripresa è ben diverso. Dopo neanche due minuti, de Ligt, liberando l’area serve involontariamente Caputo che, appostato al limite, controlla e spara il destro. Buffon è sulla traiettoria, ma non trattiene il pallone reso viscido dalla pioggia che si infila lentamente in porta. La reazione bianconera è immediata: prima Ronaldo su punizione, poi Higuain da due passi sfiorano il pareggio, ma trovano sulla loro strada un ottimo Turati.

CR7 DAL DISCHETTO

Sarri interviene inserendo Dybala e Matuidi al posto di Bernardeschi ed Emre Can e la Juve aumenta la pressione. La Joya prima sfiora l’incrocio da calcio piazzato, poi, dopo una combinazione con Ronaldo, entra in area e viene atterrato senza troppi complimenti da Romagna. È un rigore indiscutibile, che CR7 trasforma infilando nell’angolino alla destra di Turati.

IL SASSUOLO RESISTE

La Juve potrebbe trovare subito anche il vantaggio, ma la conclusione di Dybala, che si libera al tiro con un’intelligente veronica, viene “murata” da Ronaldo. L’argentino ci prova ancora con uno spunto in area, e Turati riesce ad alzare sopra la traversa. Il Sassuolo ora bada al sodo, cercando di difendersi e di far scorrere il cronometro. Per stanare gli emiliani Sarri gioca la carta Ramsey al posto di Higuain. Il gallese dialoga bene nello stretto con Dybala, che calcia alto dal limite, poi arriva lui stesso al tiro e Turati in primo momento si fa sfuggire il pallone, ma riesce poi a bloccarlo prima che varchi la linea. Il Sassuolo resiste al forcing bianconero, così l’ultima opportunità arriva solo allo scadere dei quattro minuti di recupero, con il colpo di testa di Ronaldo che termina a lato. E alla fine gli emiliani possono festeggiare un ottimo punto. Un punto che per la Juve vale decisamente meno.

JUVENTUS-SASSUOLO 2-2

 

RETI: Bonucci 20′ pt, Boga 22′ pt, Caputo 2′ st, Ronaldo rig. 23′ st

 

JUVENTUS

Buffon; Cuadrado, Bonucci, De Ligt, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic, Emre Can (8′ st Matuidi); Bernardeschi (8′ st Dybala); Higuain (34′ st Ramsey), Ronaldo
A disposizione: Szczesny, Pinsoglio, De Sciglio, Rugani, Demiral, Danilo
Allenatore: Sarri

SASSUOLO

Turati; Toljan, Romagna, Marlon,  Kyriakopoulos; Magnanelli, Locatelli; Traoré (17′ st Duncan), Duricic (27′ st Muldur), Boga (45′ st Peluso); Caputo
A disposizione: Pegolo, Russo, Obiang, Raspadori, Bourabia, Piccinini, Mazzitelli, Ghion, Tripaldelli
Allenatore: De Zerbi

ARBITRO: La Penna
ASSISTENTI: Di Vuolo, Colarossi
QUARTO UFFICIALE: Sacchi
VAR: Nasca, Schenone

AMMONITI: 20′ pt Locatelli, 33′ st Toljan, 36′ st  Kyriakopoulos, 42′ st Muldur, 43′ st Pjanic

Related posts