JUVENTUS 

JUVENTUS LE MANI SUI GIOVANI CALCIATORI DI TALENTO/TONALI RESTA UNA PRIMA SCELTA

La Juventus guarda avanti. Il direttore sportivo Paratici investe sul mercato del futuro. Il club bianconero ha già preso o prenotato dei giovani talenti per un valore complessivo da 250 milioni di euro. Da De Ligt (75 milioni) a Demiral e Kulusevski (40 milioni) passando per Romero e Pellegrini (25 milioni).

Oltre ai vari Nicolussi Caviglia (8 milioni), Fagioli (6 milioni), Petrelli e Portanova (5 milioni), Moreno e Da Graca (4 milioni), Ntenda (3 milioni), Ahamada, Cotter, Dragusin, Gozzi e Tongya (2 milioni).
Il prossimo obiettivo è Chong(FOTO),da strappare al Manchester United. Nel mirino anche Parrot Szoboszlai.

 

Tonali è una prima scelta: il piano di Paratici per battere Inter e Atletico

Juve, Tonali è una prima scelta: il piano di Paratici per battere Inter e Atletico

L’Inter intensifica i contatti, l’Atletico Madrid prepara una super offerta. Ma nella corsa a Sandro Tonali c’è sempre anche la Juve, eccome se c’è. Il centrocampista del Brescia infatti rimane un obiettivo concreto di Fabio Paratici, che in un primo momento aveva sondato il terreno per portarlo subito a Torino già a gennaio, quando l’infortunio di Sami Khedira aveva già mosso la macchina mercato: poi le difficoltà nel cedere subito Emre Can ha complicato e rimandato ogni velleità pure per Tonali, oltre a tutte le altre ipotesi sul piatto con o senza scambi (vedi Ivan Rakitic e Leandro Paredes). Aspettando nuovi sviluppi sul fronte legato al centrocampista tedesco, il profilo di Tonali resta in ogni caso di grande attualità, anzi una priorità per la Juve del futuro.

IL PIANO – Sembra questo il momento infatti per affondare il colpo. Perché ora anche il Brescia può aver fretta di trovare un accordo, la capacità della Juve di affondare ora per poi accoglierlo almeno tra sei mesi può fare la differenza. C’è apertura da parte di Massimo Cellino, rimandare l’asta a fine stagione può infatti rivelarsi un’arma a doppio taglio perché in caso di retrocessione il Brescia sarebbe “costretto” a vendere, perdendo così quella posizione di potere che è riuscito a mantenere fino a questo momento. E la stessa operazione Kulusevski può aiutare a fissare un prezzo sotto il quale non scendere, da 40 milioni in su la valutazione di Tonali da parte del Brescia, che la Juve sta cercando di abbattere o di aggirare attraverso l’ormai consolidata formula di bonus. Di sicuro c’è che la Juve punta su Tonali e proverà fino in fondo a portarlo a Torino, la concorrenza è spietata ma pure i bianconeri non scherzano.

Related posts