CALCIO EDITORIALE 

INTER CLUB DILETTANTISTICO MA WANDA NARA STA TIRANDO TROPPO LA CORDA di Sergio Vessicchio

La gestione dell’Inter sul caso Icardi è dilettantistica e forse nemmeno nelle squadre dilettanti succede quanto si è verificato alla pinetina.Da quando gli fu data 4 anni fa a ora che gliel’hanno tolta.Un’approssimazione dirigenziale da far spavento ed è la cartina di tornasole dei fallimenti costanti e continui che hanno portato il club a fare spionaggio e a inventarsi farse per poter vincere qualcosa.Questo club è una barzelletta,è una pagliacciata,è qualcosa di ridicolo.Anche questa volta stanno dando dimostrazione di come sono approssimativi e dilettanti,con tutto il rispetto per i dilettanti.Il…

LEGGI ANCORA
EDITORIALE JUVENTUS 

ALLEGRI UN SOMARO IN LIBERA USCITA,CON TANTE SCUSE AL SOMARO di Sergio Vessicchio

Il dubbio è se è più somaro lui o chi ancora lo fa stare seduto su quella panchina o chi ancora continua ad osannarlo e a difenderlo.La Juventus avrebbe sicuramente meritato di vincere la gara con il Parma ma l’ha pareggiata a causa dei copiosi errori dell’allenatore che come sempre sbaglia formazione,sostituzioni,modulo e anche ruoli dei giocatori.Senza la difesa titolare ha messo in campo anche il portiere di riserva.Non ha indovinato un solo ruolo del centrocampo,non ha saputo leggere la partita come sempre.Una vergogna inaudita.Senza gioco,senza idee con la sola…

LEGGI ANCORA
juventus EDITORIALE JUVENTUS 

CONTROCORRENTE di Paolo Scola

Il tifoso Juventino è legato ai risultati, anche giustamente direi, ma è capace di perdonare i calciatori ed i tecnici che ama anche in caso di sconfitta. Con quelli che gli stanno sul groppone invece è solo tollerante finché le cose vanno bene. Solo così si spiegano le feroci critiche ad Allegri o a De Sciglio tanto per fare un esempio.Parliamoci chiaro, Allegri conduce la Juventus così da ormai quasi 5 anni. Le partite in cui abbiamo dato spettacolo si contano sulle dita di una mano ma abbiamo vinto e…

LEGGI ANCORA
EDITORIALE JUVENTUS 

ALLEGRI ALLENATORE “SCANDALOSO”,SCARSO,PRESUNTUOSO,INCAPACE.A RISCHIO ANCHE LO SCUDETTO di Sergio Vessicchio

I termini per definire questa VERGOGNA di allenatore ormai non si coniano più.Ha portato la Juventus alla deriva distruggendo ormai quasi totalmente il lavoro avviato da Conte e dalla società e non sappiamo ancora per quale motivo questo incompetente siede sulla panchina se è vero come è vero che la Juventus con questo “scombinato” alla guida si vede ridurre il valore di ogni singolo calciatore giorno dopo giorno.Dybala ridotto ad una pezza,Cristiano Ronaldo trasformato in una imbarazzante signorina,Alex Sandro trasformato in un oggetto misterioso,Douglas Costa mortificato ogni gara e potremmo…

LEGGI ANCORA
EDITORIALE JUVENTUS 

IN QUESTO MODO LA JUVENTUS NON VA LONTANO,A ROMA HA RASCHIATO IL FONDO di Sergio Vessicchio

La vergogna andata in scena all’olimpico di Roma rappresenta per la Juventus un dei punti più bassi.Il risultato non conta perché con questo organico,con questa forza anche messa male ed esposta al pubblico ludibrio per oltre un’ora poi riesce a vincere.Qui non si tratta di parlare di moduli o di formazioni,qui si tratta di dignità.Una squadra che viene da sette scudetti consecutivi,ha disputato 2 finali di coppa dei campioni, 4 coppe italia consecutive,ha 11 punti sulla seconda e continua a fare figure su ogni campo in cui scende.La Juventus di…

LEGGI ANCORA
EDITORIALE JUVENTUS 

LA JUVENTUS NON LA CHIUDE MAI,E’ UN DIFETTO. di Marcello Chirico

E’ il principale difetto di questa Juventus, e non lo nega nemmeno Allegri: segna troppo poco.Soprattutto, non chiude mai le partite.  Che giochi contro la Sampdoria in campionato, col Milan in Supercoppa o col Manchester United in Champions League. Un difetto insolito per una squadra col potenziale d’attacco a disposizione. Per fortuna c’è Cristiano Ronaldo, in grado di risolvere sempre da solo il problema del gol, ma è opinione diffusa che il fuoriclasse lusitano possa essere ancora più prolifico se la squadra producesse un gioco maggiormente offensivo, senza troppe pause, capace di…

LEGGI ANCORA
EDITORIALE JUVENTUS 

ALLEGRI UN TECNICO BALORDO HA RIDOTTO LA JUVENTUS IN UNA SQUADRA DI PROVINCIA di Sergio Vessicchio

Un tecnico,senza nessuna preparazione,senza la possibilità di mettere a terra uno schema che si rispetti.La Juventus è valutata  800 milioni di euro tra le primissime in Europa ma quando la si vede sul campo sembra una squadretta di provincia che arranga ,soffre e subisce chiunque.La mettono sotto tutti,poi vince perchè è forte e ha i campioni.Non dimostra mai il suo valore.I giocatori sembrano calciatori presi dal gruppo di disoccupati nonostante il loro grande valore.Messi a figure di merda ogni partita,ogni azione,ogni momento.Addirittura anche Cristiano Ronaldo non sembra uno che ha…

LEGGI ANCORA
EDITORIALE 

Il napoletano Pecoraro salva ADL e i suoi segreti: sentenze a senso unico! di Marcello Chirico

Urbano Cairo, presidente del Toro, dichiara – a margine dell’ultimo derby della Mole – che esiste ancora la sudditanza arbitrale (verso la Juve, lo aggiungo io) e viene deferito. Giusto.Enrico Preziosi, presidente del Genoa, dice – dopo Roma-Genoa – che l’arbitro Di Bello è un uomo in malafede e non dovrebbe più dirigere partite di calcio, e viene deferito. Giusto. Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli, prima ancora che si giochi Inter-Napoli afferma candidamente che l’arbitro Mazzoleni è un arbitro cattivo e imparziale (“speriamo si comporti bene”), quindi non avrebbe…

LEGGI ANCORA
EDITORIALE JUVENTUS 

BRAVO AGNELLI RIBALTIAMO CALCIOPOLI di Marcello Chirico

Non si molla, ed è giusto così! Su Calciopoli sembrava che la Juventus si fosse assopita, e invece, zitta zitta, sta facendo il suo percorso: prima ha esaurito quello con la giustizia ordinaria, ed ora ha ripreso quello sportivo. A indicarglielo è stata proprio la prima, quando con la Cassazione si è dichiarata – per la terza volta – incompetente in materia, avallando quando prodotto nel 2006 dal Tribunale federale. E sottolineo 2006, perché tutto quanto emerso in seguito non è stato preso in considerazione con la dovuta attenzione. Lo prova,…

LEGGI ANCORA
EDITORIALE JUVENTUS 

A NAPOLI FANNO LEVA SUL RAZZISMO PER DIMENTICARE CHE E’ LA SQUADRA PIU’ MULTATA di Marcello Chirico

Lo avevano minacciato, tre volte, durante la gara di boxing-day a S.Siro, ma poi non lo fecero. Adesso però allenatori e giocatori, col sostegno dell’intera società Napoli, sembrano determinati ad attuarlo sul serio. Ovvero: uscire dal campo nel caso in cui, durante le prossime partite, ci saranno di nuovo cori o ululati razzisti rivolti ai propri tesserati di colore. Ragionevolmente, a partire dalla prossima trasferta, guarda la fatalità, di nuovo a Milano, stavolta contro il Milan. Non sappiamo se a suggerire di adottare la linea dura sia stato il sindaco De Magistris, già nel…

LEGGI ANCORA