EDITORIALE 

GLI ANGELI DELL”HYESEL SVENTOLANO IN PARADISO LE BANDIERE DELL’AMORE BIANCONERO di Sergio Vessicchio

La vita continua dice un vecchio adagio molto ottimista rispetto ai fatti,agli eventi,al destino.Il 29 maggio del 1985 però questo detto ha trovato la sua grande eccezione.la vita non ha più contato per 39 persone partite dall’Italia per andare a vedere una partita di calcio,per andare a sostenere la Juventus e solo Dio sa cosa significa sostenere la Juventuus.Sembra facile perchè vince sempre dicono i qualunquisti.Seguire la Juventus,tifarla,sostenerla,è la cosa più difficile del mondo.Per tante ragioni e anche per l’Heysel.Si quel giorno in bacheca la Juventus doveva metterci la prima…

LEGGI ANCORA
allegri EDITORIALE JUVENTUS 

GLI HANNO TOLTO IL GIOCATTOLO PERCIO’ ALLEGRI PIANGE.ORA SI TOLGA DAI PIEDI di Sergio Vessicchio

Un arrogante e presuntuoso che ha voluto intenerire la gente nel giorno in cui è stato cacciato fuori a calci in culo.Agnelli ha tentato invano di dargli le carazze e di metterla sull’amicizia ma non lo ha consolato.Il giocattolo Juventus nelle sue mani era troppo bello da maneggiare.Non crediamo a niente delle sue tenere parole.Ci troviamo davanti ad una persona senza scrupoli capace di far piangere giocatori,bandiere e di massacrare prospettive umane sulle quali la Juventus stava lavorando.In molti hanno la memoria corta,dimenticano presto le porcherie che ha combinato tenute…

LEGGI ANCORA
juventus EDITORIALE 

ALLEGRI LICENZIATO E PRESO IN GIRO DAL PRESIDENTE di Paolo Scola

Un addio che si son dati Allegri e la Juventus.Sarebbe stato meglio per Allegri essersi lasciato tirando con forza la porta, sbattendo per una volta i pugni sul tavolo quasi a rimarcare la propria personalità.Invece no, al di la delle belle parole di facciata, senza aver neppure spiegato bene il reale motivo del divorzio, il Presidente Andrea Agnelli fa capire chiaramente che ancora una volta, fosse stato per l’allenatore, si sarebbe continuato ancora a lungo e che sia stata la società a dover dire basta.Mi è sembrato di vedere quelle storie…

LEGGI ANCORA
juventus EDITORIALE 

ALLEGRI NON SARA’ MAI JUVENTINO,NON PUO’ CAPIRE di Paolo Scola

Purtroppo Allegri non ha il DNA juventino. Non capirà mai cosa significhi essere Juventino, sa cosa significhi essere un dipendente della Juventus, incassare il ricco ingaggio, gioire persino per le vittorie ma non capirà mai il nostro DNA e l’essere rimasto 5 anni a Torino non è servito a nulla da questo punto di vista.Sono sicuro che non conosce neppure bene la nostra storia.Dubito abbia mai preso in mano un libro sulla Juventus, un almanacco, per capire fino in fondo la grandezza di questa società, la fortuna soprattutto che ha avuto…

LEGGI ANCORA
svezia EDITORIALE JUVENTUS 

ADANI E’ ANTIPATICO E IGNORANTE MA SU ALLEGRI HA RAGIONE di Sergio Vessicchio

Adani un dei peggiori commentatori delle reti televisive,a dire il vero sono tutti scarsi e ignoranti,si sta facendo una fama perchè è l’unico che non ha il timore riverenziale di attaccare Allegri dicendo quello che tutti pensano.Ci vuole poco ad avere ragione su Allegri.Il web è strapieno di nostri articoli che ne scandiscono la negligenza tattica e tecnica,le cronache sono piene di giocatori che si sono litigati con lui e che lo hanno mandato a fare in culo.I schiaffoni che prese a Milanello da Filippo Inzagni suonarono all’ora come un…

LEGGI ANCORA
EDITORIALE JUVENTUS 

ORA CACCIATE QUESTO ALLENATORE di Sergio Vessicchio

Ha toccato il fondo,ha raschiato la base della vergogna,senza appelli,senza dignità e con una faccia tosta da uomo senza alcuna dignità attaccato ai soldi e alla proltrona.Questo allenatore è una cosa inguardabile.Ha ridotto la juventus in brandelli e non lo diciamo solo adesso che l’ennesimo pasticcio si è consumato in quello che una volta era il fortino della Juventus e che ora è diventato praticamente terra di conquista soprattutto in coppa dei campioni.Anzi con l’Ajax lo stadium è addiritura diventato un teatro per l’esibizione dei lancieri ai quali il pubblico…

LEGGI ANCORA
EDITORIALE JUVENTUS 

ALLEGRI E’ UN INCUBO,MA QUANDO SE NE VA!!! di Sergio Vessicchio

Anche contro l’Empoli la solita litania.Una Juventus inguardabile,fischiata,non all’altezza del suo blasone ne del suo grande organico,me delle aspettative di una tifoseria che non vuole essere sfottuta da chiunque. Nonostante leassenze di Khedira,Cristiano e di Dybala due campionissimi,ieri sera lo scadente tecnico livornese aveva a disposizione una rosa di primissimo livello ma è riuscito per l’ennesima volta ad incartare il tutto lasciando in panchina l’uomo del momento colui messo a a marcire per colpa delle idee vergognose di questo scadente allenatore che frena le aspettative di ogni campione.Quando ha dovuto…

LEGGI ANCORA
CALCIO EDITORIALE JUVENTUS 

A MOGGI IL LEONE D’ORO, PREMIO ALLA CARRIERA,ESULTA L’ITALIA BIANCONERA,CANCELLATA CALCIOPOLI,UN ATTO DOVUTO Di Sergio Vessicchio

Questo vale per 10 scudetti e due coppe dei campioni.Moggi ha ricevuto un importantissimo premio alla carriera al senato dopo la crocifissione gratuita e ingiusta perchè nessuno ha saputo mai dimostrare le accuse che gli sono state rivolte e l’onta di quel massacro lo ha praticamente messo fuori gioco ingiustamente.Moggi non ha fatto niente di male,è innocente,lo dicono i fatti lo confermano le sentenze,non quelle sportive che sono una barzelletta come la FIGC nella repubblica delle banane nella quale ci troviamo.Luciano Moggi è stato ripagato,con questo premio,solo dell’1% del massacro…

LEGGI ANCORA
EDITORIALE JUVENTUS 

ALLEGRI VA CACCIATO SUBITO,LO DICIAMO ORA E VI SPIEGHIAMO I MOTIVI DI SERGIO VESSICCHIO

Una rondine non fa primavera.La vittoria sull’Atletico Madrid ha confermato ancora una volta,se ce ne fosse ancora bisogno,che la Juventus può giocare in un solo modo,il 3-5-2.Allegri va cacciato subito e lo diciamo dopo una partita stratosferica giocata dalla Juventus con il modulo di Conte,il 3-5-2 con il quale la Juventus ha vinto 5 scudetti consecutivi e senza il quale ha perso sempre in Europa.In questa stagione è stato fatto due volte in questa stagione contro l’Udinese a Torino(4-1) e contro l’Atletico a Torino(3–0).Goal a grappoli,azioni sontuose e bel calcio.Per…

LEGGI ANCORA
EDITORIALE JUVENTUS 

LA JUVENTUS E’ SENZA PALLE di Marcello Chirico

Nulla avviene per caso. Vale anche per la brutta sconfitta della Juventus al Wanda Metropolitano di Madrid, talmente pesante da aprire il dibattito se credere alla rimonta oppure no. E ovviamente, se sei più incline a ritenere complicato il ribaltamento del risultato, c’è già pronto chi ti invita a scendere dal carro, perché i celoduristi del tifo bianconero non ammettono il beneficio del dubbio. Pazienza, anziché dal carro continuerò a tifare Juve per i fatti miei, senza doverne dare conto a qualcuno, almeno potrò prendermi il lusso di poter ragionare…

LEGGI ANCORA