JUVENTUS 

ALLEGRI SUBITO VIA,I PRECEDENTI DEI SEPARATI IN CASA SONO DISASTROSI

La storia insegna, o almeno ci prova: poi sta a chi viene dopo decidere di fare tesoro di quanto accaduto in passato o meno. Nei rapporti tra società e allenatori, il passato indica una strada chiara, netta, pulita: quando comincia la stagione, devono esserci le condizioni ideali. Unità d’intenti, obiettivi comuni, identica valutazione dell’organico. In particolare si vede essere convinti, anzi convintissimi l’una dell’altro. E viceversa. Alla vigilia dell’incontro decisivo tra Agnelli e Allegri, la sensazione – e anche qualcosa in più – è che questa sintonia non esista. La frase di Nedved…

LEGGI ANCORA
JUVENTUS 

AGNELLI INDIZIO CONTE,IL PRESIDENTE SMENTISCE UN VETO:”SOLO BUGIE DELLA STAMPA”

La Juventus con Conte sarebbe troppo forte e la stampa si diverte a buttare zizania tra Agnelli e Conte.I due sono molto amici e si frequentano anche lontano da ambienti calcistici Quindi l’invenzione del veto sembra pretestuosa e fuori luogo,nonchè poco credibile.Ammesso che non sia Conte il prescelto,anche se tutte le strade portano a lui,non sarà perchè Agnelli ha messo il veto.Non c’è nessuna preclusione su Conte anzi poprio lui lo caldeggiò su Mazzarri quando Marotta già,nel dopo De Neri,gli aveva preferito l’attuale allenatore del Torino. E lo stesso presidente…

LEGGI ANCORA
JUVENTUS 

ALLEGRI ALL’USCIO,LASCIA LA JUVENTUS

Da giorni ormai è evidente l’uscita di scena di Allegri dalla Juventus.Basta seguire le dichiarazioni di ogni componente della vicenda e ci si accorge che le condizioni non ci sono più.E come era successo al Milan gli è stata fatta terra bruciata.Senza entrare nel merito della sua cacciata,lo abbiamo fatto da 5 anni,la decisione arriva molto tardi.Questo non doveva proprio arrivare alla Juventus e di fatto ha rallentato il processo di crescita della Juventus.Una pedina sbagliata, è rimasto sulla panchina non si sa per quale santo in paradiso(Moggi) se è…

LEGGI ANCORA
JUVENTUS 

AVVOCATO AGNELLI SONO PASSATI 16 ANNI,IL RICORDO DELLA JUVENTUS

Per tutti era l’Avvocato, per i tifosi della Juventus era anche e soprattutto il Presidente. Una vita al timone della sua squadra, per sette anni in prima persona, gli altri da deus ex machina e da uomo simbolo. Con lui la Juve è entrata nel mito, trascinata con maestria e competenza verso grandi successi sempre con quello stile inimitabile che – inevitabilmente – ha perso un po’ di lucentezza con il suo addio. Sedici anni fa, il 24 gennaio 2003, moriva Gianni Agnelli. E la Juventus lo ricorda così. La nota dei bianconeri –…

LEGGI ANCORA
JUVENTUS 

LA JUVENTUS E’ FAVOREVOLE ALLE PARTITE DI CAMPIONATO ALL’ESTERO

La Serie A potrebbe giocare presto alcune partite all’estero, la Juventus dà già il suo assenso. Nel 2019, la Liga Spagnola comincerà a disputare alcune partite del massimo campionato iberico al di fuori dei confini: l’obiettivo è quello di diffondere maggiormente il marchio del calcio spagnolo all’estero, attirando nuovi sponsor e investitori, anche se pare che le big (Barcellona e Real Madrid) non rientreranno in questo programma. La Lega Calcio sta pensando di imitare i colleghi spagnoli e a giudicare dall’intervista rilasciata da Giorgio Ricci, Chief Revenue Officer, la Juve è molto favorevole all’ipotesi. “Serie…

LEGGI ANCORA
JUVENTUS 

AGNELLI E DENTE MARCIO COSA C’E’ SOTTO?Moratti: “Grazie Agnelli, ora cancelliamo Calciopoli”

Agnelli se lo metta in testa questa cosa non piace a nessuno. Massimo Moratti e Andrea Agnelli, piaccia o non piaccia, hanno inaugurato una nuova stagione nei rapporti tra due storiche famiglie, quella della Juventus e quella dell’Inter. Nei giorni scorsi è diventata di dominio pubblico la notizia della candidatura dell’ex presidente nerazzurro alla carica di numero uno della Figc, una candidatura sponsorizzata e sostenuta fortemente proprio dal chairman della Juve. Dopo aver contattato Agnelli per avere delucidazioni su questa iniziativa, Moratti si è espresso in questi termini nel corso di ‘Maracanà’ nel pomeriggio di…

LEGGI ANCORA
JUVENTUS 

AGNELLI VUOLE ZIDANE AL POSTO DI MAROTTA

Un vero e proprio ‘terremoto’ il divorzio tra la Juventus e Beppe Marotta, con l’ormai ex Ceo bianconero che darà l’addio al club campione d’Italia dopo otto stagioni ricche di successi. Il presidente Agnelli nell’immediato potrebbe non rimpiazzare con una nuova figura il dirigente varesino, affidando maggiori responsabilità al Ds Paratici e al vice-presidente Nedved. In vista del futuro e della prossima stagione però un profilo che affascina molto Agnelli è quello di Zinedine Zidane, attualmente libero dopo la separazione con il Real Madrid. Il numero uno della ‘Vecchia Signora’ vorrebbe includere l’ex fantasista francese nel nuovo…

LEGGI ANCORA
CALCIO JUVENTUS 

AGNELLI:”STIAMO LAVORANDO PER LA TERZA COMPETIZIONE EUROPEA”

Andrea Agnelli, presidente della Juventus, ha parlato al World Football Summit di Madrid in qualità di numero uno dell’ECA: ‘Stiamo lavorando all’introduzione della terza competizione Uefa. E’ stata voluta fortemente dalle società, al fine di avere maggiori possibilità di partecipare nelle coppe europee durante la stagione. Con la Uefa stiamo anche valutando l’opportunità di ridurre le squadre dell’Europa League, portandole da 48 a 32′.

LEGGI ANCORA
JUVENTUS 

AGNELLI VOLA DA CRISTIANO RONALDO

Il conto alla rovescia è partito e Cristiano Ronaldo è sempre più vicino alla Juve. In attesa dell’incontro a Madrid tra Florentino Perez, presidente del Real, e Jorge Mendes, il procuratore dell’attaccante portoghese, si deve registrare una missione bianconera in Grecia. Il presidente Andrea Agnelli è partito con un aereo privato da Pisa per atterrare in gran segreto a Kalamata, vicino al resort dove CR7 sta trascorrendo le vacanze in famiglia. Le voci si rincorrono, ma il blitz juventino è il segnale di un affare sempre più imminente. A maggior…

LEGGI ANCORA
JUVENTUS 

AGNELLI ATTACCA IL DESIGNATORE COLLINA: “VA CAMBIATO”

“Oggi ci sono tanti Paesi che hanno implementato la Var, penso a tanti episodi che hanno penalizzato le squadre italiane: il processo di accelerazione della Var nelle coppe va accelerato. Qua si tratta di andare avanti dopo avere ampiamente meritato, non di vincere o di perdere. Qualche riflessione sul designatore (Pierluigi Collina, n.d.r.) e sulla sua evidente vanità va fatta, un designatore che ha una responsabilità così alta va cambiato”. Così Andrea Agnelli, n.1 bianconero, commentando l’episodio del rigore in Real-Juve.

LEGGI ANCORA