JUVENTUS 

Pietruzzu, la Fiat e la Juve. Con i gol fece saltare le divisioni sociali

Negli anni ’70  diventò l’eroe di una squadra “proletaria” e “meridionale” di Maurizio Crosetti Torino – Erano piene di nebbia, a quel tempo, le mattine d’inverno a Torino, ed era dura rimettersi a battere la lastra nel reparto presse della Fiat. Ma c’erano giorni diversi, c’erano i magici lunedì in cui l’operaio “terùn”, naturalmente juventino, poteva dimenticare ogni gelo nella strada e nel cuore, ogni amarezza, ogni sporca fatica della vita grama. Perché la domenica la Goeba aveva vinto. E al centro dell’attacco di quella squadra c’era lui, Pietro Anastasi da…

LEGGI ANCORA