JUVENTUS 

LIONE-JUVENTUS ALLEGRI:”VALE SOLO LA VITTORIA”

Il tecnico alla vigilia della sfida contro il Lione: «Passo il turno già da sei edizioni, quindi… Le tante assenze non mi preoccupano, mi fido di chi gioca. Mi basta vincere anche giocando male»LIONE – Il ko in extremis di Mario Mandzukic non preoccupa Massimiliano Allegri: «Giocherà chi è a disposizione. Può capitare e puntualmente capita tutti gli anni che manchino alcuni elementi nei momenti cruciali della stagione, fa parte del gioco. Mi spiace per Mandzukic, speriamo che recuperi contro la Sampdoria, come mi auguro che Chiellini non abbia nulla di serio. Marchisio si sta riavvicinando, e poi abbiamo Kean».

MAI FIDARSI La prende con filosofia il tecnico bianconero alla vigilia del match in casa del Lione, decisivo per la qualificazione. E infatti appare sereno e rilassato in conferenza stampa, anche se non si fida della crisi che sta attraversando il Lione. «In Champions tutte le partite sono difficili, il Lione a Siviglia ha fatto una buona partita, a Nizza sono andati sotto dopo due minuti e quindi è stato difficile recuperare. Domani sarà una partita complicata». I padroni di casa hanno grandi aspettative sul duo Lacazette-Fekir e anche il tecnico bianconero diffida di loro: «Sono due ottimi giocatori, bravi tecnicamente e veloci nelle ripartenza, bisognerà stare attenti».

PJANIC: “LIONE, MI RITROVI PIU’ FORTE”

L’ORGOGLIO Allegri ha un’idea chiara in testa: passare il turno, anche giocando male. «Sarebbe la settima qualificazione di fila per le mie squadre. Dalla finale di Berlino a oggi la Juventus ha avuto una crescita costante a livello europeo. In un anno e mezzo abbiamo cambiato 16 giocatori, lavorare con i nuovi dà molti stimoli”.

Related posts