JUVENTUS 

 A FIRENZE SCRICCHIOLA IL CICLO DELLA JUVENTUS di Sergio Vessichio

Alla fine tutto torna.Allegri ha finito la birra di Conte,lui è un allenatore scarso come è ben noto e il campionato italiano torna in discussione.Il Milan di Allegri sulla carta era molto più forte della prima Juventus di Conte,dopo il goal di Muntari i rossoneri andarono ben 7 punti davanti ma alla fine anche per gli errori di Allegri la Juventus  vinse lo scudetto e aprì quel ciclo che paradossalmente proprio Allegri potrebbe far finire il ciclo monstre e storico.Da tempo diciamo che Allegri ha tolto alla Juventus le certezze del quinquennio tricolore come il modulo,la compatezza,l’aggressività,la personalità.Proprio a Firenze dove è stato costretto a tornare con la difesa a 3 e il centrocampo a 5 si è  capito che ha distrutto quel modulo con il quale la Juventus ha vinto tutto.Falliti i meccanismi,senza automatismi e inserimenti,con l’evidente e penosa mancanza di schemi,nessun movimento senza palla,nessun inserimento.Un 3-5-2 da lavagna al quale non viene supportato nessuno schema,idoneo.Giocatori storditi dalle pagliacciate tattiche del loro allenatore.In più tutto l’ambiente bianconero deve sopportare i suoi  sfoghi dopo le partire rovinate da lui stesso.Allegri fa solo danni,toglie le grandi risorse alla squadra e non appare in grado di gestire i forti giocatori a disposizione.Le mancate valorizzazioni di Pjaca,Coman e Lemina sono un esempio lampante della sua scadente preparazione.Il continuo cambio di modulo e formazioni,i tanti infortuni,per colpa del suo team preso a risate a Milanello,il continuo mettere giocatori al ruolo sbagliato stanno portando la Juventus a livello delle altre.Allegri è questo e bisogna metterlo subito alla porta.Sergio Vessicchio

Related posts