JUVENTUS 

PARTE L’ASSALTO A DOUGLAS COSTA,INIZIA LA PREPARAZIONE CON I GIOVANI

Audero e Vitale partono con il Venezia di Pippo Inzaghi,Neto se ne è andato al Valencia,Schick vuole dimostrare il suo valore e intanto cerca di trovare casa ancora non lo ha fatto,tra il Paris Saint Germain e la Juventus i rapporti sono sotto lo zero,i rapporti tra Juve e Psg non sono certo idilliaci. L’affare Coman è una ferita che non si è ancora rimarginata, ma ciononostante tra Aurier e Matuidi la Juve provava a ricucire il rapporto. O meglio, ci provava Raiola, mettendo in campo tutte le sue doti da intermediario, ma anche per lui non sarà un compito facile. E lo dimostra un retroscena svelato dai colleghi di calciomercato.com. Il protagonista è l’attaccante classe ’97 Jean-Kevin Augustin, che proprio in queste ore è diventato un giocatore del RB Lipsia, firmando un contratto di cinque anni. Su di lui c’era anche la Juve, che, addirittura, aveva trovato l’accordo con il ragazzo e presentato un offerta di 10 milioni più bonus, assolutamente in linea con il valore del giocatore. Al Khelaifi, numero uno dei parigini, però, ha detto no. No semplicemente perché l’interlocutore era la Juve. E stando così i rapporti, per Matuidi diventa complicato raggiungere Torino.È il momento : si comincia a fare sul serio. Il ritiro doveva iniziare lunedì, ma Allegri ha anticipato il ritrovo a oggi. Non ci sarà gran parte della prima squadra, che rientrerà nel corso della prossima settimana dalle vacanze, ma a Vinovo, in un sabato torrido, si incontreranno tanti ragazzi. Max avrà a disposizione una lista piuttosto ampia e questa giornata non servirà ai soli cinque ‘big’ presenti, ma sopratuttto ai ragazzi che vorranno mettersi in mostra. E tra neodiplomati, stelline pronte a esplodere e ragazzi in cerca di una seconda chance, ce n’è davvero per tutti i gusti. I giovani sono tantissimi e vorrebbero lanciare un messaggio: c’è spazio anche per noi. Scopriamo i profili.

LE STELLE – Ci sono alcuni ragazzi già in rampa di lancio. Su tutti Moise Bioty Kean. Per l’attaccante classe 2000 i riflettori sono un’abitudine e adesso resta solo da capire quale sarà il suo futuro. Intanto, il presente parla ancora bianconero. Con lui l’altro 2000 che Allegri ha citato in conferenza stampa: Fabrizio Caligara. Il suo destino è in Primavera, ma intanto assaggia il ritiro con la prima squadra. Ci sono poi gli osservati speciali: Rodrigo Bentancur e Riccardo Orsolini su tutti, ma anche Rolando Mandragora e Luca Clemenza.

LE NOVITÀ – Volti meno noti sono quelli di Luca Coccolo, fresco di maturità e che proverà a lanciare segnali importanti ad Allegri, e degli inseparabili Pietro Beruatto e Alex Vogliacco, classe ’98 anche loro. Tutti difensori. In mezzo al campo ecco Touré e Kanouté, i due centrocampisti su cui Grosso lo scorso anno ha puntato tanto e occhi anche su Hans Nicolussi Caviglia. Classe 2000, sempre fondamentale per i mister bianconeri che l’hanno allenato, presenza fissa anche in Nazionale. E occhi anche sul portiere classe ’98, Mattia Del Favero.

I RIENTRI – C’è poi una lunga lista di rientranti. Dai più interessanti e pronti a ripartire, come Filippo Romanga e Nicola Leali, a quelli ancora in cerca di squadra – Padovan, Thiam, Tello, per dirne alcuni -, passando per chi invece resterà. Carlo Pinsoglio, ad esempio, che sarà il terzo portiere della stagione 20172018.

Danilo, Aurier o Douglas Costa? La Juve ha scelto: meglio l’esterno del Bayern Monaco. Sì, Marotta e Paratici, dopo qualche giorno di stallo, hanno fatto un forte scatto in avanti, per chiudere l’operazione il prima possibile, di pari passo con Federico Bernardeschi. L’obiettivo è regalare ad Allegri 2 esterni offensivi già nella prima o seconda settimana di mercato, per lavorare senza fretta.

LE NOVITA’ – Douglas Costa ha raggiunto un’intesa di massima per il contratto coon la Juve già da qualche giorno, ma ora bisognerà affrontare il Bayern Monaco. Come riferisce Tuttosport, però, dalla Baviera provengono segnali incoraggianti e i buoni rapporti tra le società fanno il resto. Vidal, Coman, Benatia e ora Douglas Costa: questi gli scambi avvenuti nelle ultime tre stagioni, con l’ultimo ancora da completare. Marotta e Rummenigge si vedranno nei prossimi giorni per completare l’affare – sulla base di un prestito annuale con riscatto – per trovare l’accordo decisivo, ma il giocatore potrebbe essere in bianconero già durante la tournee estiva negli Stati Uniti. Sarebbe il secondo colpo nel reparto offensivo della Juve, dopo Schick e prima di un Bernardeschi in procinto di trasferirsi a Torino, ma ancora ai dettagli della trattativa.

IL NUOVO TERZINO – In questo modo, perciò, si sblocca anche la questione extracomunitario: la Juve occuperà il secondo slot dopo quello di Bentancur (non ancora ufficialmente tesserato) con Douglas Costa. Ciò vuol dire chiudere la porta a Danilo (terzino brasiliano del Real Madrid) e Aurier (esterno ivoriano del PSG). Il prossimo difensore della Juve sarà comunitario. Le alternativee, in questo momento, sono ridotte a pochi nomi: Joao Cancelo dal Valencia, Mattei Darmian dal Manchester United o Ricardo Pereira. Il 23enne del Porto, di ritorno dal prestito al Nizza, è il nuovo nome per sostituire Dani Alves. Ha una clausola da 25 milioni di euro, ma la trattativa è aperta.

FONTE ILBIANCONERO.IT

Related posts