JUVENTUS 

PRESENTATO BERNARDESCHI MAGLIA N.33 LA JUVENTUS LO TROVA A BOSTON

“E’ stata una scelta condivisa, è la scelta più giusta. Il rispetto della maglia numero 10 è assoluto, bisogna meritarla prima di indossarla. Ognuno ha il proprio carattere, nessuno deve essere ottuso, bisogna sempre mantenere una linea in simbiosi con società, allenatore e compagni. E’ giusto che tutti abbiano una personalità”.
I bianconeri sono rientrati in Massachusetts dopo la vittoria di Miami sul PSG. E ad attenderli hanno trovato il nuovo acquisto

Superato per 3-2 il Paris Saint Germain nella seconda gara dell’International Champions Cup giocata a Miami, la Juventus ha fatto ritorno a Boston, “campo base” di questa tournée statunitense e sede dell’ultima partita in programma, domenica 30 luglio, al Gillette Stadium contro la Roma.

ECCO BERNARDESCHI

I bianconeri sono partiti dalla Florida alle 11.00, sono atterrati in Massachusetts dopo tre ore di volo e hanno subito raggiunto il Babson College, dove, nel pomeriggio si sono allenati dividendosi in tre gruppi separati.

I primi due hanno lavorato esclusivamente in palestra e in piscina, mentre il terzo è sceso in campo. Tra i giocatori impegnati sul terreno dell’Hartwell-Rogers Field, anche Federico Bernardeschi, che aveva raggiunto Douglas Costa, Rugani e Szczesny a Boston, mentre il resto della squadra era in “trasferta” a Miami e che oggi ha incontrato il resto dei nuovi compagni.Chi si è allenato in campo si è dedicato ad un lavoro tecnico, con una serie di esercizi di circolazione palla e di conclusioni in porta.

Domani si torna alla doppia seduta e tra i due allenamenti , alle 13.30 locali, le 19.30 italiane, Bernardeschi terrà la sua prima conferenza stampa da bianconero.

Condividi con:

  • 1
  • 3
  • 2

Related posts