ALTRO 

TERREMOTO IN CENTRO AMERICA: 15 MORTI, RIENTRA ALLARME TZUNAMI

CITTA’ DEL MESSICO – Una forte scossa di terremoto è stata avvertita alle 6.49 (ora italiana) a Città del Messico. Secondo una prima stima dell’Usgs, l’istituto geologico statunitense, la magnitudo del sisma sarebbe di 8.0. L’epicentro del terremoto è stato individuato nell’oceano a 34 chilometri di profondità e a 120 chilometri al largo della città di Tres Picos (stato del Chiapas), davanti alla costa sud occidentale del Messico e quasi al confine con il Guatemala: i morti, al momento, sono 15. Lo Us Geological Survey ha diramato un allerta tsunami che dalla costa occidentale del Messico interessa poi Ecuador, Nicaragua, Panama, Guatemala, Honduras, El Salvador e Costa Rica. Il rischio era considerato alto ma è rientrato. Secondo l’agenzia, la scossa era in grado di causare onde alte fino a tre metri. La potenza della scossa è stata tale da far tremare anche i palazzi della capitale, distante dall’epicentro quasi mille chilometri, provocando fughe di massa nelle strade. Le sirene degli allarmi hanno suonato, in alcuni quartieri di Città del Messico è andata via la corrente elettrica e migliaia di persone hanno lasciato le abitazioni. L’agenzia della protezione civile ha reso noto che si tratta del terremoto più violento dopo quello che nel 1985 provocò migliaia di vittime.

Related posts