JUVENTUS 

OGGI SONO 35 ANNI DALL’HEYSEL,NON DIMENTICHEREMO MAI

La parola Heysel è una di quelle che mai e poi mai potremo dimenticare. Sono passati trentacinque anni, ma la memoria di chi c’era, di chi ha assistito dai teleschermi di casa, e anche di chi non era ancora nato ma ha conosciuto i fatti leggendo i libri di storia, è qualcosa che si risveglia, immediatamente, al solo leggere o sentire quella parola. Heysel. Quel giorno a Bruxelles c’era il sole. Un sole che stava lasciando sul campo i suoi ultimi raggi, quando proprio su quel campo, e su quegli spalti, prima…

LEGGI ANCORA
CALCIO JUVENTUS 

IL 20 GIUGNO RIPARTE LA SERIE A,FORSE IL13 LA COPPA ITALIA

“La serie A riparte il 20 giugno, il mio auspicio e’ che nella settimana precedente si possa giocare la Coppa Italia“: lo ha annunciato il ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, al termine dell’incontro con le componenti della Fededercalcio. Il comitato tecnico scientifico della Protezione civile ha infatti dato parere positivo al protocollo gare della federcalcio per la ripartenza dopo l’emergenza coronavirus. “Apprezzamento per la puntualità di dettaglio nell’analisi di molti aspetti” è stato espresso dal cts, che ha però ribadito come “le norme attualmente in vigore prevedano chiare disposizioni” a proposito…

LEGGI ANCORA
JUVENTUS 

SASSI SE NE VA,IL SALUTO DELLA JUVENTUS,HA VINTO TUTTO DAL 2011

Arrivato nel 2011, il “Prof” terminerà la sua esperienza in bianconero il 30 giugno prossimo, dopo aver dato un contributo fondamentale ai successi e alla crescita del club.Sassi  ha avuto un ruolo cruciale nella crescita del club, non solo sotto il profilo sportivo. L’applicazione di metodi di ricerca innovativi e l’istituzione e l’aggiornamento costante dei Corsi di Formazione hanno permesso lo sviluppo di un “metodo Juventus” di preparazione, oggi esteso a tutti gli staff e le formazioni bianconere. A questo si aggiungono gli otto scudetti, le quattro Coppe Italia e le quattro Supercoppe italiane,…

LEGGI ANCORA
JUVENTUS 

VATTENE VIA BIDONE,PJANIC SCARICATO FA I CAPRICCI

Questo bidone assoluto,uno dei più scarsi cerntrocampisti della Juventus degli ultimi 10 anni è ormai stato scaricato da tutto l’ambiente.Fa pure i capricci questo lentone da strapazzo con,senza un ruolo ben definito.Un giocatore di serie D e lo abbiamo trattato.La Juventus anche sotto suggerimento di Sarri lo ha scaticato e intende “fraudolentemente” recuperare soldi.Insomma vuole piazzare la scamorza.Il giocatore bosniaco ha già subdorato il tutto e vorrebbe andare a scadenza per metterlo a quel servizio alla società e temporeggia su tutte le trattative.Una cosa è certa,quello che noi scrivaiamo da…

LEGGI ANCORA
JUVENTUS 

JUVENTUS FATTI I TEST,TUTTI NEGATIVI LA SQUADRA DA DOMANI LAVORA AL COMPLETO

Da domani Sarri avrà a disposizione tutta la squadra.Fatti i test titti negativi la Juventus può cominciare a lavorare per il finale di stagione. Da domani tutta la squadra tornerà ad allenarsi: al gruppo della Continassa non si aggiungeranno solo i tre brasiliani (Alex Sandro, Douglas Costa, Danilo) che hanno ultimato i 14 giorni di quarantena, ma anche Adrien Rabiot e Gonzalo Higuain, tornati in ritardo in Italia rispetto ai compagni. Per loro il tempo di isolamento si accorcia proprio perché l’iter dei test lo prevede, come già visto nel…

LEGGI ANCORA
JUVENTUS 

DOMANI RIPRENDE GLI ALLENAMENTI IL TOP PLAYER BRASILIANO DOUGLAS COSTA,UNO DEI MIGLIORI GIOCATORI AL MONDO

Un fuoriclasse assoluto sacrificato sull’altare del tatticismo e dagli infortuni.L’uomo più importante per Sarri nel suo sistema di gioco.Il tecnico di Figline aveva accantonato il 4-3-3- dopo l’infortunio di Douglas Costa ritenuto indispensabile per questo sistema di gioco e mai messo in discussione.Sarri è letteralmente innamorato del fuoriclasse brasiliano maltrattato,come tanti,negli anni precedenti,ma sul quale la Juventus ha deciso di puntare anche per i prossimi anni.Douglas è tra i primi giocatori al mondo.Nessuno ha i suoi numeri e nessuno sa spaccare e decidere in pochi minuti le partite come fa…

LEGGI ANCORA
JUVENTUS 

33 ANNI FA PLATINI LASCIAVA IL CALCIO,IL PIU’ FORTE CALCIATORE DI TUTTI I TEMPI DOPO MARADONA

Giusto trentatré anni fa Michel Platini, uno dei più grandi calciatori di tutti i tempi, giocava la sua ultima partita di calcio. Ad appena 32 anni aveva vinto con la maglia della Juventus due Scudetti, una Supercoppa Europea, una Coppa delle Coppe, una Coppa dei Campioni, una Coppa Intercontinentale, tre Palloni d’oro consecutivi, tre titoli di capocannoniere della serie A consecutivi quando giocava gente come Zico e Maradona, 2 titoli di World Soccer’s World Player of the Year.Paolo Scola

LEGGI ANCORA
JUVENTUS 

L’ARRIVO DI HIGUAIN

Mascherina e vetri oscurati, felpa grigia e cappellino in testa. Gonzalo Higuain è atterrato all’aeroporto di Caselle alle 16.08, con un volo privato dall’Argentina (con scalo a Las Palmas) e alle 16.22 ha cercato di dribblare cronisti e telecamere cambiando l’uscita. La Jeep grigia lo attendeva inizialmente davanti all’ingresso principale, ma quando l’autista si è accorto della presenza di alcuni giornalisti ha deciso di andare a prenderlo sotto bordo. Così nessuno ha potuto vederlo in volto, solo una sagoma dentro a una macchina.

LEGGI ANCORA