EDITORIALE JUVENTUS 

INVECE DI FARE IL MINISTRO FA L’UTRAS E ATTACCA RONALDO,E’UN GRILLINO COSA CI SI DEVE ASPETTARE di Sergio Vessicchio

Avevamo visto male,ci sembrava che Spadafora ministro Napoletano,grillino e reggente del dicastero dello sport potesse essere super partes nelle vicende calcistiche.Certo non si tratta di un La Russa qualsiasi,sicuramente la stoffa di Spadafora è superiore sotto ogni aspetto,ma l’atteggiamento che sta avendo con Cristiano Ronaldo ci sembra fuori luogo e non in sintonia con il ruolo che occupa.Anche perchè ci sembra che il lavoro di Spadafora,tutto sommato,si può promuovere,meglio non si potrebbe fare.Ma nel meglio il ministro scivola .Se la prende con il campione della Juventus e lo accusa di aver lasciato  la bolla,cosa già riferita dalla Juventus all’asl e probabilmente consentita dai protocolli visto che andava a giocare in nazionale.

 

 

Va da se che poi si è anche contagiato.Ne è nato un batti e ribatti spiacevole e altezzoso fra i due che non fa bene al calcio in un momento difficilissimo.Spadafora dimentica di essere un ministro,rimette i panni del grillino e dell’ultras e attacca frontalmente il campione portoghese che per serietà,correttezza non può essere inferiore a nessuno.Certo nemmeno un giocatore si può permettere di attaccare un ministro della repubblica,ma nel momento in cui Spadafora si è messo in condizione di essere attaccato Ronaldo lo ha fatto.Il ministro deve fare il ministro non il censore.Deve fare le leggi e altri devono farle rispettare.E cosa succede se si scopre che Ronaldo poteva lasciare la bolla per andare in nazionale?Il ministro dovrebbe dimettersi perchè ha parlato senza cognizione di causa.Non vogliamo arrivare a pensare che Spadafora abbia agito così per mettere pressioni agli organi giudicante,sarebbe troppo grave ma che dal suoo posto da ministro dello sport si mette ad attaccare calciatori è roba da repubbica delle banane come in effetti i grillini hanno trasformato l’Italia.E il calcio diventa specchio fedele di questa cosa.I campioni si esaltano non si attaccano,Cristiano Ronaldo ha portato forza e prestigio al calcio italiano ma solo perchè gioca nella Juventus viene attaccato dal ministro dello sport,grillino e tifoso del Napoli .D’altra parte una squadra che vince nove scudetti di fila in qualsiasi altra nazione sarebbe osannata e applaudita,In Italia,solo perchè è la Juventus viene osteggiata,processata,attaccata.In questa repubblica repubblica delle banana un ministro non poteva non diventare ultras.Sergio Vessicchio

Related posts