JUVENTUS 

SCANDALO A CROTONE PIRLO L’ARBITRO E IL VAR CONDANNANO LA JUVENTUS AL PAREGGIO

Primo punto per il Crotone regalatogli da Pirlo,da un arbitro scandaloso e dal var capace di annullare un goal validissimo alla Juventus che la tecnologia ha cercato di contraffare spostando il fram poco più avanti,scandalo su scandalo.Quanto abbiamo visto a Crotone è una vergogna assoluta.

PIRLO

Ha presentato una squadra imbarazzante con due anonimi come Frabotta e Portanova che possono giocare al massimo nella squadra di serie C bianconera. Un miscuglio,una frittata, senza ne capo e ne coda,è barcollata a più riprese in special modo a giocatori pari,senza schema, senza gioco, senza anima, senza mordente, senza un canovaccio, nemmeno Allegri era arrivato a tanto. Nelle sostituzioni è stato incerto, in confusione,in imbarazzo. Non si capisce un cazzo.Vergognoso avere un incapace simile sulla panchina della Juventus.

ARBITRO SCANDALOSO

Pronti via ha concesso un rigore dubbio al Crotone, ha ammonito a senso unico, ha invertito molte punizioni, ha sorvolato su evidenti falli netti subiti da Morata, a Kuluseski ammonendo lo stesso Morata,e Kuluseski alcune delle quali a limite dell’area. Poi c’è stata la ciliegina, ha espulso Chiesa dopo un contrasto sulla trequarti, il giocatore della Juventus non ha tolto il piede per non farselo rompere e l’arbitro lo caccia addirittura.

IL VAR

Annulla un goal validissimo che le moviole si stanno sforzando a voler dimostrare che era fuorigioco. Al momento del passaggio Morata è in posizione regolare. Il goal di fatto era netto e non come si stanno agitando a dire che non c’è bloccando l’azione a modo loro.

La Juventus dunque deve leccarsi le ferite per gli errori del suo allenatore, nonostante lo scandalo dell’arbitro e del Var,se Pirlo non avesse fatto un solo errore di tutti quelli che ha fatto la Juventus l’avrebbe vinta. La sensazione che quest’anno ci si sono messi d’impegno per non farla vincere. Nell’anno più incerto della storia forse bisogna rassegnarsi a questo e sperare che il campionato finisca.Sergio Vessicchio

Related posts