JUVENTUS 

LA JUVENTUS TORNA A VINCERE RONALDO NE FA DUE

La vittoria sul Crotone,3-0 risultato finale, è giusta e non fa una piega. La Juventus ha meritato di vincere giocando al piccolo trotto davanti ad un avversario scadente, ultimo in classifica. Questo accresce l’amarezza per la mancata vittoria dell’andata quando la gara finì 1-1 complice un arbitraggio scandaloso e gli errori di Pirlo anche se a Crotone anche con Allegri le cose non erano andate diversamente. Ronaldo sblocca il risultato sul filo del fuorigioco dopo aver sbagliato due goal. La Juventus ha dato continuità alla manovra cercando il goal in…

LEGGI ANCORA
JUVENTUS 

PIRLO HA PERSO CREDIBILITA’ LA SQUADRA ORMAI NON LO SEGUE

Pirlo ha perso tutte la credibilità possibile e immaginabile nel contesto della squadra. Il suo anacronistico gioco, il 4-4-2, ormai in disuso da anni,l’ultimo a farlo alla Juventus fu Delneri con risultati che tutti ricordano (clicca qui), è fallimentare. Aver indugiato su questo sistema di gioco è stato il capitombolo che ha fatto cadere la squadra nelle sabbie mobili dell’imbarazzo. Ormai tutti cercano di fare il compitino,senza successo, perchè i calciatori il 4-4-2 non lo hanno mai fatto se non qualcuno.   Anche il possesso palla dalle retrovie la squadra…

LEGGI ANCORA
CALCIO JUVENTUS 

I MERITI DI CONTE E IL RISCHIO DI DIVENTARE COME L’INTER,LE PAURE DI UN TIFOSO BIANCONERO

Non c’è nulla di peggiore per me che vedere l’Inter in testa al campionato con un certo distacco sulla seconda ed allo stesso tempo vedere la mia Juve perdere contro una squadra come il Napoli che prende gol a caterva con chiunque senza riuscirne a fare uno. Per onestà intellettuale, nessuno può mettere in dubbio che qualunque altro allenatore sulla panchina dell’Inter, con una società completamente assente, con calciatori e staff che non percepiscono lo stipendio da mesi, invischiata in una evidente trattativa per la cessione del club e probabilmente…

LEGGI ANCORA
JUVENTUS 

ATTACCANTI A VUOTO, MA LA COLPA E’ SEMPRE DI PIRLO

Gli attaccanti stanno vivendo un preoccupante periodo di astinenza dal gol. Cristiano Ronaldo non segna da 347 minuti: le partite (intere) contro Porto, Napoli, Inter, 77 minuti contro la Roma. Dejan Kulusevski non fa gol da 308, Alvaro Morata non si sbblocca da 324. Sono tanti, anche perché entrambi hanno segnato l’ultimo volta alla Spal, non l’avversaria più significativa dell’anno. Sommando le reciproche astinenze, si arriva a 979 minuti senza un’esultanza.

LEGGI ANCORA