JUVENTUS 

LA JUVENTUS TORNA A VINCERE RONALDO NE FA DUE

La vittoria sul Crotone,3-0 risultato finale, è giusta e non fa una piega. La Juventus ha meritato di vincere giocando al piccolo trotto davanti ad un avversario scadente, ultimo in classifica. Questo accresce l’amarezza per la mancata vittoria dell’andata quando la gara finì 1-1 complice un arbitraggio scandaloso e gli errori di Pirlo anche se a Crotone anche con Allegri le cose non erano andate diversamente. Ronaldo sblocca il risultato sul filo del fuorigioco dopo aver sbagliato due goal. La Juventus ha dato continuità alla manovra cercando il goal in continuazione e approfittando della inconsstenza degli aversari. Lo trova ancora prima che finisce il tempo ancora con Ronaldo ancora di testa. Il portoghese ne sbaglia uno fatto rima del riposo.

 

Gli unici pericoli, se così vogliamo,chiamarli, da parte del Crotone arrivano dagli errori in apoggio della Juventus che offende il gioco del calcio e della sua storia con quel fraseggio inutile e dannoso nel possesso palla dalle retrovie che prepara gli aversari, si fa chiudere nell’area di rigore, si fa schiacciare e perde tempo,campo e posizioni. Pirlo sta mostrando oltre di non essere bravo come allenatore ma questo è comprensibile, preso in mezzo alla strada e sbattuto in panchina da una cervellotica decisione di Agnelli,ma di essere ottuso intellettualmente perchè indugia in un gioco nocivo e privo di efficacia. Nella ripresa la musica non cambia, la Juventus fa il tiro a bersaglio fino al goal di McKennie. Poi sale ancora il ritmo anche di qualità quando vanno in campo Fagioli al posto di Bentancur innanzitutto. Il regista biondo riequlibra la squadra,le da ordine e geometria, nettamente meglio di quella jattura calcistica chiamata Bentancur che noi non faremmo giocare nemmeno in eccellenza. La gara con il Crotone doveva avere l’esigenza di non sbagliare e di fare i tre punti,quella con il Verona è il vero crocevia della stagione,la gara che dirà se la Juventus potrà o no continuare a guardare la vetta anche se da lontano o lottare per entrare nei primi 4 posti della classifica. La vittoria con il Crotone deve essere propedutica a quella con il Verona altrimenti anche quela di questa sera non servirà a niente. Sergio Vessicchio

Related posts

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.