CALCIO JUVENTUS 

BOCCIATO BENTACUR, L’URUGUAIANO SUL MERCATO

Nonostante il goal partita nell’ultima gara di Coppa America con il suo Uruguay Bentncur non piace proprio più ad Allegri, forse non gli sarà mai piaciuto, lo utilizzava poco e gli preferiva altri. Bentancur è stato il peggiore della Juventus negli ultimi due anni. Giocatore scarso abulico con nessuna caratteristica per giocare in un centrocampo come quella della Juventus che richiede qualità, forza potenza e tanta concentrazioni, Bentancur non ha nessuna di questa caratteristica. La valutazione è di 40 milioni per il momento si fa a vanti solo l’ipotesi dell’Atletico…

LEGGI ANCORA
CALCIO JUVENTUS 

ALLEGRI COCCOLA ARTHUR, MA CHI DICE CHE NON GLI PIACE?

Allegri sta cercando di formare il centrocampo della Juventus su Arthur, ha messo il veto sulla sua cessione anche perchè potrebbe essere ceduto solo in prestito visto che a bilancio è stato scritto a 58 milioni e la Juventus non può fare una minusvalenza. E’ un giocatore di grande equilibrio vicino al quale Allegri costruirà il nuovo centrocampo. Rabiot è un autentico fuoriclasse e a destra all’interno del centrocampo McKennie è una pedina molto importante con un big ancora da recuperare sul mercato. Se dovesse arrivare quel bidone di Locatelli…

LEGGI ANCORA
CALCIO JUVENTUS 

UEFA, UFFICIALE TOLTA LA REGOLA DEL GOAL IN TRASFERTA

“La regola dei gol in trasferta sarà rimossa da tutte le competizioni UEFA per club dalla stagione 2021/22”. Lo scrive la Uefa in una nota che porta a una storica rivoluzione del calcio europeo e delle massime competizioni internazionali. La Federcalcio europea aggiunge: “Gli incontri in cui le due squadre segneranno lo stesso numero di gol nel computo della doppia sfida, proseguiranno con due tempi supplementari da 15 minuti ciascuno e, se necessario, i calci di rigore”.

LEGGI ANCORA
CALCIO JUVENTUS 

LA LAZIO VUOLE ARTHUR, GIOCATORE INCEDIBILE E TRATTATIVA MOLTO IMPROBABILE

Arthur il brasiliano che Sarri volle a Torno prima di essere cacciato e che quell’incompetente di Pirlo ha escluso e danneggiato è nel mirino della Lazio. I biancocelesti ci puntano come fa trasparire Sarri il nuovo tecnico capitolino.  La situazione è complessa. Arthur è nella lista degli incedibili e laddove dovesse essere messo sul mercato, ripetiamo cosa molto improbabile, la Juventus farebbe una pericolosa minusvalenza. Il giocatore è a bilancio a 58 milioni di euro  e quindi Tare e Lotito lo chiederebbero in prestito. Poi è un giocatore molto bravo,…

LEGGI ANCORA
CALCIO JUVENTUS 

CLAMOROSO LA JUVENTUS SU BENZEMA

In attacco il colpo di mercato più importante potrebbe farlo la Juventus. Cristiano Ronaldo ci mette ancora del suo e dopo aver dato l’ok per Jesus esce una sugggestione di mercato. Benzema pupillo proprio di Cristiano Ronaldo è in uscita dal Real Madrid e questa volta la Juventus non vorrebbe perdere il colpo come con Suarez. Il gradimento del giocatore è totale e ha parlato anche con Cristiano Ronaldo dopo la partita tra la Francia e il Portogallo finita 2-2 con le doppiette proprio dei due ex compagni di squadra.…

LEGGI ANCORA
CALCIO JUVENTUS 

CRISTIANO RONALDO EGUAGLIATO IL RECORD DI ALI DAEI

Con la doppietta segnata questa sera – entrambi i gol sono arrivati su rigore – CR7 ha eguagliato il record di Ali Daei di gol segnati con la maglia di una squadra Nazionale (nel suo caso quella iraniana): 109. Non solo, nel corso della serata, dopo il primo gol, Cristiano Ronaldo ha distrutto un altro record: il primo calciatore a raggiungere quota 20 gol tra Europei e Coppa del Mondo.

LEGGI ANCORA
JUVENTUS 

ADDIO A GIAMPIERO BONIPERTI, MITO DEL CALCIO E DELLA GRANDE SIGNORA

Mancherà a tutti il suo spirito combattivo e la voglia di rivoluzionare il gioco del calcio In questi giorni, è venuto a mancare un vero mito della Juventus degli anni ’50 e, cioè, Giampiero Boniperti. Un eroe, per molti, che a quei tempi, lo avevano conosciuto solo sul campo, perche la Nazionale giocava soltanto tre partite l’anno e, non essendoci televisione, c’era poca comunicazione. Come descriverlo? Era alto 1,75 metri ed aveva un fisico compatto. Non spaventava i difensori, ma ne anticipava gli sbagli. Ha cominciato ha giocare giovane ed…

LEGGI ANCORA
CALCIO JUVENTUS 

SUPERLEGA SI LAVORA PER CANCELLARE LE SANZIONI A TUTTI I CLUB

Arrivano nuovi sviluppi sulla vicenda Superlega. Secondo quanto riportato dal New York Times, è stata presentata un’altra mozione al tribunale di Madrid da parte di A22, la società costituita alla base della Superlega. L’obiettivo è quello di cancellare l’accordo firmato dalla UEFA con i nove club “dissidenti”, tra cui Milan ed Inter, che sancisce sanzioni economiche. Juventus, Real Madrid e Barcellona puntano così a cancellare anche le sanzioni inflitte ai nove club, facendo di fatto crollare la UEFA sulla questione Superlega.

LEGGI ANCORA
CALCIO JUVENTUS 

CASO SUAREZ DELUSI GLI ANTI JUVENTINI,QUATTRO RINVII A GIUDIZI NESSUN BIANCONERO

Sono rimasti ancora delusi gli anti juventini i quali sperano sempre nelle minime cacate per cercare di ribaltare i risultati del campo sulla scia di calciopoli quando senza nemmeno un reato la Juventus fu mandata in serie B causando la cannibalizzazione dei bianconeri capaci di vincere 9 scudetti di fila per farla pagare al calcio italiano. La procura di Perugia ha richiesto quattro rinvii a giudizio per il caso legato all’esame ‘farsa’ di Luis Suarez.   Il provvedimento è scattato nei confronti dell’ex rettrice dell’Università per Stranieri, Giuliana Grego Bolli, dell’allora direttore…

LEGGI ANCORA
JUVENTUS 

BUON COMPLEANNO LE ROI, PLATINI NE FA 66

Nasceva 66 anni fa, ovvero il 21 Giugno 1955, “Le Roi” Michel Platini. Storica la sua frase nel giorno del suo addio : “Ho giocato nel Nancy perché era la mia città, nel Saint-Étienne perché era la migliore in Francia e nella Juventus perché è la migliore al mondo” Michel con la maglia della Juventus vince l’Italia, l’Europa ed il Mondo, togliendosi anche soddisfazioni personali, come 3 palloni d’oro e 3 classifiche cannonieri Un vincente, ma soprattutto un genio in campo con un’immensa ironia come quella del suo Presidente Gianni…

LEGGI ANCORA
JUVENTUS 

LO STADIUM INTITOLATO A BONIPERTI? SE NE PARLA/VIDEO

  8 settembre 2011, Boniperti inaugura lo Juventus Stadium con Del Piero. Le sue parole colme di emozioneIn questo videopubblicato sul canale YouTube di Juventus FC, Giampiero Boniperti e Alessandro Del Piero sono protagonisti della cerimonia di apertura allo Juventus Stadium, l’8 settembre 2011. Il presidente onorario ricorda il suo debutto in bianconero, ancora ragazzino, e il suo motto “vincere non è importante, ma è l’unica cosa che conta”.

LEGGI ANCORA
JUVENTUS 

BONIPERTI LEGGENDA BIANCONERA, LE SUE GESTA HANNO SEGNATO UN’EPOPEA

I Ci sono uomini la cui opera è destinata all’immortalità. Bandiere che rappresentano gruppi di persone unite dalla stessa fede. Ed a questa categoria di uomini leggendari rimarrà per sempre iscritto Giampiero Boniperti, che oggi ci ha lasciato all’età di novantatré anni. Un uomo che, prima da calciatore e poi da presidente, ha scritto le pagine più belle della storia della Juventus. La leggenda di questa compagine calcistica, nata a Torino ad inizio novembre del 1897, si intersecò e diventò un tutt’uno con la figura di Giampiero Boniperti alla fine…

LEGGI ANCORA
EDITORIALE JUVENTUS 

ADDIO CUORE, 92 ANNI IN BIANCONERO, BONIPERTI ORA E’ LEGGENDA

Il tempo ci aveva preparato. Boniperti aveva lasciato la Juventus con l’arrivo della triade. Abbiamo avuto una Juventus senza Boniperti nella vita quotidiana anche se perennemente presente nella storia e questo ci ha preparato a questo triste giorno. Un uomo, un campione, un personaggio inimitabile, solo la Juventus poteva averlo. E il mondo bianconero ne è andato sempre fiero, si è sempre vantato di Boniperti, della sua presenza, del suo essere  e del suo marchio juventino. Le frasi storiche di Boniperti sono rimaste indelebili e sono i timbri della juventinità,…

LEGGI ANCORA
CALCIO JUVENTUS 

BONIPERTI IL RICORDO DI ZOFF: ” HA CREATO LO STILE JUVENTUS”

“E’ stata una parte importante della mia vita e di quella Juve: ne e’ stata l’anima, direi che ha creato lo stile Juve, per regole, modi e dedizione”. Dino Zoff, portiere della Juve dei sei scudetti vinti con Trapattoni in panchina e Boniperti presidente, al telefono con l’ANSA ricorda il massimo dirigente di quella squadra rimasta nella storia del calcio italiano. “Era stato un grande giocatore – dice Zoff – e’ stato un grande presidente, simbolo di quel calcio sicuramente diverso. Ricordo solo che per parlare di premi non si…

LEGGI ANCORA