JUVENTUS 

TORINO-JUVENTUS 0-1 LE PAGELLE DEL DIRETTORE SERGIO VESSICCHIO

Szczesny, 6 Ordinaria amministrazione, un po’ goffo nelle uscite, non mette forza nei pugni, per resto niente da dire.

Danilo, 6,5 ha tenuto bene la posizione, ha capito subito il clima derby e ha sciorinato una buona prestazione di livello più alto rispetto al solito.

De Ligt, 6,5 senza gli attaccanti il Torino non morde, solo l’agonismo dei granata non serve a impensierirlo.

Chiellini, 6 Non la sa scaricare, sbaglia sempre e non riesce ad entrare come deve in partita. Si fa ammonire ma il giallo è troppo rispetto al suo intervento.

Alex Sandro; 6,5 sta crescendo, la sua è una parabola discendente ma se riesce a contrvertire la tendenza può dare molto, con il Torino ha giocato bene, ottima spinta e un goal fallito di testa.

Bernardeschi 7 E’ in un periodo di forma, Allegri gli ha trovato un ruolo nel quel ha libertà di espressione di movimento e non si incaglia nella rete dei moduli. (80′ Kulusevski S.V),

McKennie, 4 ha giocato male, mai in partita, il mediano statunitense deve entrare ancora nella squadra quest’anno e capire i meccanismi. Ci rendiamo conto che il nono gioco di Allegri è difficile da capire perchè non lo fa nessuno al mondo ma prima o poi capirà anche lui.

Locatelli,7,5 Ha segnato il goal partita, ha giocato ai suoi livelli quindi non certo all’altezza della gara, il goal è un piazzato molto bello. Goal nel derby e peraltro anche vittoria, una bella soddisfazione per lui.

Rabiot; 6,5 è preziosissimo questo calciatore, l’unico che sa uscire bene palla al piede e stasera lo ha fatto con mota naturalezza, l’unico che sa fare il coast to coast e anche il Toro se ne è accorto. E’ quasi sempre pericoloso negli ultimi 20 metri.

Chiesa 6,5 non ha mantenuto gli standard del Chelsea ma ha interpretato ancora una volta benissimo i dettami della panchina che si sposano con le su eccelse virtù  per cui ha giocato bene.(89′ Kaio Jorge S.V),

Kean 5 mai in partita, non sente la fiducia del tecnico e si vede ma deve assolutamente recuperare posizioni e controllo del suo virtuosismo. (46′ Cuadrado 4 troppi palloni sbagliati, troppi appoggi non precisi. C0’era un rigore netto su di lui ma si sa gli arbitri non gliene fischiano più.).

All. Allegri. A disp. Perin, Pinsoglio, De Sciglio, Pellegrini, Bonucci, Rugani, Arthur, Cuadrado, Bentancur

Related posts

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.