JUVENTUS 

TACCHINARDI CONTESTA CESARI, RIGORE ALL’INTER INESISTENTE

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 2 persone, persone che giocano a football, attività all'aperto e il seguente testo "Jeep"

 

La moviola di Graziano Cesari nel post-gara di Inter-Juventus 2-1, gara che ha consegnato ai nerazzurri la sesta Supercoppa Italiana della loro storia. “All’11esimo – ha detto – Barella cade e chiede il rigore, Valeri è in una posizione non privilegiata e viene fatto un check che dura pochissimo: sei secondi. Barella con la sua scarpa va a calpestare Chiellini e solo dopo Chiellini tocca Barella: altro che rigore, era punizione per la Juventus. Al 33esimo, il posizionamento di Doveri è eccezionale: è vicinissimo e indica subito il punto del calcio di rigore, Dzeko anticipa De Sciglio e il rigore era solare. Voto per Doveri 6.5, ha arbitrato con pochi falli, poche ammonizioni e tanta buona volontà anche se i calciatori non l’hanno aiutato”.

Sull’ultima valutazione di Cesari, non è però d’accordo Alessio Tacchinardi: “De Sciglio non fa nulla per toccarlo, mi sembra che Dzeko allunghi la gamba e si lanci da solo franando per terra”. “Io non ho questa impressione, assolutamente no”, ha controreplicato Cesari.

Related posts

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.