CALCIO JUVENTUS 

SCANDALO INTER, VERGOGNA CONTINUA, ARBITRO IN MALAFADE CONTRO IL VENEZIA

Il contatto Dzeko-Modolo durante Inter-Venezia (stopframe da DAZN foto twitter)

Ne hanno fatta un altra come se non bastassero. Un campionato falsato, pilotato per aiutare la squadra più indebitata d’Europa con un futuro incerto e tenuta a galla dalle porcherie arbitrali. Questa volta a protesta è il Venezia e in maniera molto visiva. Nonostante le troppe positività, una squadra rabberciata all’ultimo momento, contro un Inter fisicamente scoppiata, il Venezia è stato letteralmente derubata a san siro. la legge del Meazza fanno solo imbrogli per vincere. Pressioni, minacce, soprusi. Ogni goal che fanno gli avversari costringono l’arbitro ad andare al var con minacce e voce alta. Una vergogna assoluta. Una squadra che non si regge in piedi tenuta in piedi dagli arbitri e dal sistema.

 

 

ADESSO LA STAMPA PRO INTER SI INVENTA CHE IL VAR NON PUO’ INTERVENIRE

I giocatori del Venezia protestano infatti per un contatto aereo a centrocampo tra l’attaccante bosniaco e il difensore arancioneroverde. Il centravanti nerazzurro salta allargando le braccia e sembra colpire alla tempia con il gomito Modolo che cade a terra, probabilmente colpito al volto (come dimostrerebbero anche i segni evidenti del colpo mostrati al direttore di gara dopo essersi rialzato). L’arbitro Marchetti convalida il gol dubbio del pareggio e il VAR, dopo un check, conferma la sua decisione.

ORA SI INVENTANO LA CAZZATA DEL GIORNO, IL VAR NON PUO’ INTERVENIRE, LA STAMPA PRO INTER SCRIVE TESTUALMENTE

“Va detto però che il VAR non ha potuto prendere in considerazione il contatto tra Dzeko e Modolo che ha suscitato le proteste dei veneti. Il protocollo attualmente in vigore infatti non consente al VAR di visionare quell’episodio in quanto dopo lo scontro incriminato il Venezia è tornato in possesso del pallone per ben due volte. Da protocollo Var infatti solo gli episodi che riguardano l’azione che porta direttamente al gol sono soggetti a revisione. E quando cambia il possesso del pallone, come nel caso dell’episodio incriminato di Inter-Venezia, inizia una nuova azione.” un imbroglio grottesco per favorire l’Inter. Vergogna. Sergio Vessicchio

 

eADV

 

Related posts

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.