JUVENTUS 

VLAHOVIC BENVENUTO ALL’INFERNO! ALLEGRI BELZEBU’ TI FARA’ DIVENTARE SCARSO E INFORTUNATO

In certi momenti, specialmente nelle ultime ore, mi chiedo se ho beccato la febbre da COVID o se ho bevuto senza rendermene conto perché sentendo o leggendo certi commenti mi sento catapultato in un mondo irreale, privo di ogni logica. Ferma restando la grande soddisfazione per l’operazione Vlahovich non si può perdere di vista, purtroppo, la nostra situazione, cosa che invece pare abbiano dimenticato molti addetti ai lavori e i tifosi con il paraocchi. Amici cari, se non stiamo con i piedi per terra, batteremo una nasata che ci ricorderemo per un pezzo. Tuttosport ha la maggior paternità di certe notizie e molti giornalisti-opinionisti già parlano di un quarto posto a portata di mano o addirittura che si possa puntare a vincere la Champions, basta leggere una serie di queste profezie su Il BiancoNero di ieri. Voglia il cielo che sia così, ci mancherebbe altro, ma qualcuno si pone il problema che con Vlahovich potremmo anche vincerle tutte ma se le tre che ci precedono non mollano possiamo “attaccarci al tram”? Per quanto riguarda la Champions mi pare di ricordare, se la memoria non mi tradisce,  che un certo Cristiano Ronaldo, un discreto giocatore, fu preso per vincere la Coppa ma fummo fatti fuori vergognosamente per tre volte da squadre, almeno sulla carta, molto inferiori a noi. Anche un bambino non tanto furbo capisce che non basta inserire un fuoriclasse per abbattere la concorrenza di certe corazzate tipo Bayern, City, Liverpool o PSG e noi ne siamo stati la dimostrazione, non con uno qualunque, ma con il numero uno al mondo. Adesso questo ragazzo verrà caricato di enormi responsabilità e se, per disgrazia, non si raggiungerà almeno l’obbiettivo della qualificazione in Champions, sarà colpa sua e come quotidianamente avviene Allegri, l’analfabeta calcistico, se la sfangherà come sempre. Ho un tarlo che mi corrode: chi darà palle giocabili al serbo, chi creerà gioco, chi farà capire al pelato livornese che il calcio è uno sport diverso da quello che lui impone o minaccia di insegnare? Ho la convinzione che lui pensi di allenare ancora il Cagliari, regola numero uno non prenderle. Un dirigente, magari Nedved, potrebbe ricordagli che è alla Juve, che le ambizioni sono diverse, che il calcio non è difesa e spera in Dio ma ricerca del gol, proposizioni in avanti e non indietro visto che la Juve ha il record europeo vergognoso dei passaggi indietro, che andare al circo se vuoi divertirti è giustissimo, ma che si diverta solo lui, con i soldi che prende,  per vedere spettacoli tipo Milan Juve mi sembra scandaloso. È chiaro che per quanto mi riguarda la notizia di Vlahovich mi dà molta gioia che purtroppo rimane un po’ nel gozzo al pensiero delle mani a cui viene affidato questo ragazzo. E non sono solo le mani di Allegri, ma lui dovrà passare anche attraverso questi macellai dei preparatori atletici che pare godano come ricci ad avere sempre l’infermeria piena, non dimentichiamo che dei nuovi giocatori appena arrivati non se ne è mai salvato uno da infortuni muscolari, non faccio i nomi per non diventare noioso ma è sempre stato così. Per l’attualità abbiamo l’esempio di Chiesa: fuori due mesi prima del terribile infortunio, Bonucci non si sa cosa capita, Chiellini ne gioca due e sta fuori sei, Dybala, DeSciglio, Danilo, Arthur e qui mi fermo per pietà, ma mai nessuno paga.

 

 

 

 

Un ultimo pensiero: notoriamente Mancini capisce nulla di calcio, difatti ha persino convocato Fagioli in questo stage, il giocatore che già tre anni fa colpì Allegri per la sua classe e visione di gioco, lo colpì talmente che, appena tornato alla juve lo ha mandato a fare “esperienza” a Cremona, ventidue anni, troppo giovane per la seria A. Seguo da sempre questo gioiellino, un misto tra Marchisio e Pjanic, sta facendo faville a Cremona, con il livello dei nostri centrocampisti attuali sarebbe titolare con qualunque allenatore, certamente no con Allegri, grande estimatore dei giovani tipo Alex Sandro  e soprattutto dei Rabiot o dei Bentacour di oggi. Al Bayern se uno è buono a vent’anni e talvolta meno lo fanno giocare, con Allegri anche ma nei tre minuti di ricupero in modo che la  stampa lo possa criticare se in quei pochi secondi non fa sfracelli, vedi CaioJorge, sul quale ne ho sentite di cotte e di crude. Allegri la sa lunga……..
Sempre forza Juve. Danilo Girardi

Related posts

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.