JUVENTUS 

VLAHOVIC VA BENE ORA LA SQUADRA DEVE SVOLTARE

Passato il momento di grande emotività euforica per l’affare Vlahovich, bisogna rilassarsi un momento per capire cosa può succedere da qui a lunedì con la chiusura del calcio mercato. Se uno dà credito a ciò che scrive Tuttosport si tranquillizza perché si sa che l’80% delle notizie sono balle inventate per riempire spazio sul giornale, il restante venti ogni tanto può avere un minimo di credibilità se le fonti sono serie ma la Juve, almeno in passato e spero anche oggi, ha sempre dimostrato di non fare trapelare nulla sulle trattative in corso, Boniperti certe confidenze manco le faceva alla moglie, Agnelli e il suo staff credo siano all’incirca su quella linea. Pare che i giocatori chiacchierati per fare le valigie siano parecchi partendo da Dybala. Se non farà un passo indietro economico andrà in altri lidi ma quali? Inter, come da tempo il nostro direttore sostiene o Barcellona, o Liverpool, o Manchester  City come si inventa Tuttosport? Morata che fine farà? C’è chi sostiene che potrebbe essere la spalla ideale per Vlahovich, francamente trovo molto difficile fare un ragionamento perché avessimo un allenatore normale uno potrebbe tentare qualche ipotesi, con Allegri l’unica cosa che secondo me potrebbe accadere è che potrebbe sbatterlo sulla fascia sinistra sul modello di Mandzukic, che da centravanti puro da area di rigore fu trasformato in terzino sinistro per non dare noia a Ronaldo e di li nacque il suo triste declino. Morata al Barcellona sembrava cosa fatta, oggi pare tutto in discussione. Poi c’è Arthur che vorrebbe salutare la compagnia visto che è trattato come un brocco qualunque, Bentacour che pare piaccia all’ Aston Villa, Kulusewsky che non si sa bene a chi piaccia ma gode di una pessima stampa e anche se gioca una discreta partita viene sempre massacrato. Un caso a parte è Ramsey, giocatore che seguivo con vero interesse ai tempi dell’Arsenal dove era il vero padrone del centrocampo, un giocatore vero.

 

 

 

 

 

È un mistero la sua trasformazione, o meglio questo suo atteggiamento quotidiano vergognoso, prende una barca di soldi, non gioca mai perché sempre con i muscoli a pezzi, poi va in nazionale, migliore in campo, torna a Torino e va in infermeria. Scandaloso che non si possa porre rimedio a una situazione simile, ti metto a pane e acqua, il campo non  lo vedi più fin che non vai fuori dalle palle, gli avvocati serviranno a qualcosa o no? Anche altri sono i giocatori chiacchierati per essere spediti, ho sentito che anche Bernardeschi piace all’Inter ma se tutto si avverasse chi rimane? Non oso più parlare di soldi perché dopo il caso Vlahovich è meglio tacere se le cose non si sanno nei dettagli, ma qui ci sarebbe bisogno di sborsarne ancora un bel po’ per mettere in piedi un centrocampo degno della Juve, un reparto che metta Vlahovich in condizione di vedere la porta, poi sappiamo che ci penserebbe lui a buttarla dentro visto che è stato preso per questo. Purtroppo sappiamo quali sono i problemi, se non arriviamo tra le prime quattro sarà un bel pasticcio, un danno economico rilevantissimo, ma non dipenderà solo da noi, non saremo padroni del nostro destino perché dipenderemo dai risultati degli altri, ma si dovrà fare il massimo e non avere rimpianti. Ma riusciremo a dare un senso al nostro gioco? Sappiamo che con Allegri è tutto un mistero, ne abbiamo viste di tutti i colori, giocatori fuori ruolo, cambi incomprensibili, gioco e mentalità da squadretta provinciale dove vige la regola del primo non prenderle. Certi giocatori non aiutano a progredire, vedi Alex Sandro, la sua zona è sempre un colabrodo, i casini arrivano sempre di lì qualunque sia l’avversario, ma lui è inamovibile, è sempre penoso, ogni tanto il guru fa entrare Pellegrini perché non può farne a meno, ma anche lui è spessissimo tra le mani dei disastrosi preparatori atletici e i suoi muscoli sistematicamente saltano, sta più in infermeria che in campo. Qui bisognerebbe intervenire seriamente anche in prospettiva Champions, ho visto che l’Inter ha preso Gossens, è possibile che nessuno dei nostri ci abbia fatto un pensierino? Alla fine di tutte queste considerazioni e un po’ di balle è probabile che la squadra rimarrà  più o meno questa, forse solo Dybala o Morata ci saluteranno, in mezzo al campo servirebbero come il pane due uomini di personalità tipo Zakaria o Renato Sanchez per distruggere e costruire ma temo che rimarrà un sogno. Mi preme di tornare al fatto che il nostro Fagioli è stato convocato da Mancini per le sue ottime prestazioni alla Cremonese. So perfettamente che non si tratta di un top club ma il ragazzo è un predestinato, ha piedi buonissimi e eccellente visione di gioco, ha ventidue anni, non è più un bambino, sono convinto che, a costo zero, risolverebbe il problema della testa pensante in mezzo al campo, ciò che manca alla Juve. Ma Allegri lo sa? Ha detto che già gli piaceva tre anni fa, difatti si vede come lo ha tenuto, non dimentichiamoci che al Milan fece fuori Pirlo in quel ruolo, aveva troppa classe, ma suo malgrado, se lo ritrovò da noi. Se penso che l’ultimo prodotto del vivaio è stato Marchisio mi monta la rabbia e sono convinto, data una disponibilità limitata, che i vari Soule’, Ake’, DeWinter, Miretti o Ranocchia potrebbero essere un’ottima alternativa a certe amebe che indossano la nostra maglia, non dico sempre ma in molte partite dove possono fare esperienza e non solo nei tre minuti di ricupero. Vedremo. Sempre forza Juve. Danilo Girardi

Related posts

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.