JUVENTUS 

SE IL BUONGIORNO SI VEDE DL MATTINO ZAKARIA E VLAHOVIC SONO ACQUISTI GIUSTI

E’ una grande soddisfazione assistere ad un esordio così brillante dei nostri due nuovi sperando che l’uscita anticipata e dolorante di Zakaria sia nulla di grave. Già dai primi minuti si è visto lo spessore di questi ragazzi e cosa possono dare in termini di qualità e determinazione. Non voglio però essere il solito rompiballe ma sentire tutti questi elogi sperticati per il gioco e di conseguenza su Allegri, permettetemi, mi fa veramente e definitivamente dubitare della competenza di troppi addetti ai lavori che girano con le mutande bianconere o sono aziendalisti e con il paraocchi per forza. Ho sentito che Allegri ha azzeccato la formazione giusta quindi il merito del risultato sarebbe quasi tutto suo, del suo intuito, del suo coraggio. Basterebbe guardare la lista degli assenti per infortunio o di quelli appena tornati dal Sudamerica per capire che Allegri, suo malgrado e con molta diffidenza, è stato costretto a schierare il tridente. Non è che questa storica decisione abbia trasformato così drasticamente il gioco della Juve, il concetto sarebbe giustissimo perché io sono dell’opinione, come credo della maggioranza dei tifosi, che sono gli altri a doversi preoccupare della Juve e del suo attacco, non viceversa. Sono convinto che la percentuale di possesso palla conti pochissimo, ma vedere che una squadra non certo da alta classifica come il Verona abbia tenuto il pallino nettamente più di noi dovrebbe far pensare o almeno tentare di capirne il motivo. Ormai è un andazzo a cui siamo abituati, una volta per esempio ai tempi di Conte tanto per non creare equivoci, chi veniva a Torino subiva il nostro gioco per il 70% del tempo in anche di più, adesso chi viene a casa nostra tiene sempre il pallino e come abbiamo visto con Empoli, Sassuolo e Atalanta prima o poi la buttano dentro e anche chi non la butta dentro o addirittura perde o pareggia come Fiorentina e Napoli ci fa girare a vuoto per la maggior parte della partita. Ieri è andata bene che con due belle invenzioni di Dybala e Morata e le finalizzazioni dei nuovi arrivati le cose sono andate a posto ma possiamo veramente dire che il gioco è stato così spumeggiante come in troppi hanno affermato? Il Verona del “nostro Tudor” era privo dei suoi uomini migliori, Simeone, Caprari, e Faraoni, quello che lo scorso anno fece il pacco al Napoli escludendolo dalla champions.

Ebbene, è venuto a Torino, ha fatto la sua onestissima partita con giocatori assolutamente sconosciuti almeno per me, Barak a parte, non aveva attaccanti di spessore, ma a livello di gioco, di idee, di schemi, ci ha fatto vedere come dovrebbe essere il calcio moderno, con i se e i forse, lo diciamo sempre, non si va da nessuna parte ma con Simeone e Caprari sarebbe stato tutto lo stesso? Voglio credere di si ma con onestà bisogna dire che il nostro gioco a mio parere non decolla, una infinità di retropassaggi stucchevoli molto spesso inutili e pericolosissimi, lanci lunghi alla c… di cane, quasi mai movimenti sincroni tra i reparti. Se una squadra di illustri sconosciuti riesce ad imporci il suo gioco non è un buon segno, il fatto di avere il tridente ci ha consentito di vedere degli scambi di pura classe e divertimento,  ma frutto unicamente di improvvisazione, di ragazzi che avevano voglia di divertirsi per sganciarsi da teorie sparagnine tipicamente difensivistiche. Devo dire che ieri sera in molti momenti della partita ho provato a immaginare le panchine invertite, ancora di più quando ho ascoltato l’intervista a Tudor che ha spiegato con parole semplici e comprensibili a tutti il suo concetto di gioco legato agli uomini che hai a disposizione, cosa che Allegri non ha mai fatto se non per sparare banalità tipo ” là davanti devono arrangiarsi”, concetti che manco senti in seconda categoria. Non voglio rovinare questo momento di soddisfazione e di speranza, ma non posso archiviare troppe schifezze viste e sentite, il mio giudizio su Allegri cambierà solo quando la Juve si comporterà da Juve e “terrorizzerà” sportivamente gli avversari, non sempre farsela sotto a causa del “cagon”.Sempre forza Juve Danilo Girardi

Related posts

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.