JUVENTUS 

ALLEGRI AGNELLI ASSOCIAZIONE A DELINQUERE HANNO UCCISO LA JUVENTUS, 1-1 CON IL TORINO

Questa volta il colpo di culo non c’è stato alla fine. Il Torino ci aveva abituato a finali vittoriosi. Un tempo per parte, Nel primo nonostante una formazione nettamente sbagliata, senza Arthur la Juventus non vince mai, con Locatelli a centrocampo sono limitati oltre il dovuto. I bianconeri hanno segnato su calcio piazzato, hanno sfiorato il goal in un paio di circostanze e poi si sono consegnati mani e piedi al Torino il quale con una condotta di gara ordinata e precisa hanno messo alle corde la vecchia signora violentata da una parassita in panchina che prende nove milioni per distruggerla. l goal del pareggio è arrivato nel corso della ripresa con Belotti. Bonucci e Chiellini si sono tirati fuori per il campionato. Loro giocheranno solo la Champions League e i play off per i mondiali. Senza nemmeno Rugani ha messo Alex Sandro centrale e Pellegrini esterno basso a sinistra e anche quello si è infortunato durante la partita. Come si è infortunato Dybala il quale dopo aver corso per circa un’ora a vuoto in seguito ad un tiro da fuori ha avuto un risentimento muscolare, niente di grave, anche lui si è tirato fuori per giocare la Champions league.

L’incoerenza di Allegri è stata quella di continuare con le due punte anche quando, sul punteggio di 1-1, addirittura ha messo fuori Vlahovic e ha fatto entrare Kean in coppia con Morata cosa che si era rifiutato di fare per tutto il girone di andata tranne che in una circostanza. Da quando Arthur è rientrato dall’infortunio la Juventus non ha vinto tutte le partite in cui non ha giocato titolare, Venezia, Napoli, Milan, Atalanta e Torino. Non si tratta di una coincidenza, si tratta di una squadra diversa con Arthur in campo giocatore di levatura mondiale bravo a fare la doppia fase, la transizione, il play basso, alto e in linea. Allegri è impreparato, disinformato, incapace e non aggiornato. Il finale di partita è una sofferenza esagerata, la Juventus gioca a vanvera con giocatori che non sanno cosa devono fare quando hanno il pallone fra i piedi. Allegri parla del quarto posto ma se la Juventus vince a Bergamo e con il Torino stasera è a 4 punti dall’Inter e a 5 dal Milan. I suoi errori sono determinanti per perdere lo scudetto altro che rosa limitata o squadra da quarto posto. E’ lui il boia bianconero. E’ lui la vergogna della Juventus e con lui Agnelli. Nel girone di andata si diceva Allegri non ha la squadra invece ce l’aveva, anche senza Ronaldo era la più forte del campionato, tanto è vero che in Champions League s è qualificata con disinvoltura. Ora con due innesti determinanti la squadra è ancora più forte, più competitiva e più solida ma i suoi errori sono evidenti. Il limite più grande della Juventus è Locatelli, un giocatore scarso, improponibile e senza esperienza e lui insiste su questo fessacchiotto, un bidone rifilato alla Juventus a caro prezzo. Agnelli e Allegri stanno distruggendo la Juventus, insieme senza Marotta e Paratici stanno facendo troppi danni. Sergio Vessicchio

Related posts

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.