JUVENTUS 

DELLA BOLGIA E DELLA VERGOGNA DI FIRENZE NESSUNO HA PARLATO, TUTTI ZITTI

Ciò che si è visto e sentito ieri sera a Firenze è incredibile. Ma è ancora più incredibile che neppure nella telecronaca di canale 5 i due telecronisti non abbiano mai fatto accenno a quello che sentivano o vedevano,  era tutto giudicato come una allegra goliardata dei simpaticoni e ironici fiorentini, “i padri della lingua italiana”. Capisco che se avessero criticato la bolgia che questa teppaglia ha scatenato per novanta minuti forse gli avrebbero dato il giro, ma questi non hanno  fatto un minimo accenno alla gazzarra a cui tutti hanno assistito neanche con un minimo di critica per le esagerazioni  di questi cialtroni, sarebbe stato almeno dignitoso per la loro dignità professionale. Certo che vincere così in una situazione del genere ti dà una goduria doppia al pensiero di cosa possa essere passato per la testa di queste migliaia di teste di cazzo. Hai dominato la partita, la Juve sembrava l’Albinoleffe tanto era impotente e squallida con il suo gioco poi, credo sia un record assoluto, ti fanno gol senza aver mai tirato in porta, a questo punto ti viene veramente voglia di spararti e noi invece godiamo come ricci per avere dato una botta simile a questa banda di esseri incivili. Non dico che la Juve andava accolta con i fiori perché non sarà mai così e in nessun campo d’Italia, ma se i giocatori migliori scappano tutti da Firenze un motivo ci sarà o no? Se Vlahovich e altri come lui hanno scelto la Juve è perché probabilmente sperano di vincere qualcosa di importante, i viola vinceranno un trofeo, come si dice dalle mie parti, nella settimana in cui ci saranno due giovedì. E poi questa menata della rivalità storica con questi qua e’ veramente ridicola, l’hanno solo ed esclusivamente creata loro perché da noi, come si dice in francese, non li caga nessuno perché, altro francesismo, non contano letteralmente un cazzo.

Queste sono le classiche soddisfazioni dei deboli che credono di diventare importanti creandosi appunto dei “nemici” importanti. Hanno solo il merito di avere osservatori capaci che scovano in giro ottimi talenti, i quali, appena maturati e capita la solfa, se ne scappano via, ma non solo verso la Juve ma in tutta Europa. Ho sentito personalmente commenti di alcuni giocatori venuti via da Firenze o anche da Roma, in cui affermano che è bellissimo venire a giocare in queste città molto accoglienti, ma è altrettanto bello venire via senza rimpianti. Tornando a noi, ieri sera vedevo in tribuna tutti i nostri capi e per l’ennesima volta mi sono chiesto come avrebbero commentato una prestazione tanto deprimente. A questo punto dubbi sulla competenza di queste persone mi assale ferocemente, qui non si tratta di vincere o perdere, ci sta tutto, ma qui è questione di dignità, la Juve non può scendere in campo e fare figure del genere, prima accennavo che stavamo in campo come l’Albinoleffe o squadre simili di categorie molto inferiori ma che certamente sarebbero state più dignitose. Dopo quella strana euforia arrivata dopo una vittoria simile sono ripiombato nell’incubo vedendo l’intervista ad Allegri. Amici cari, questo è sempre peggio, ma sarebbe niente se dicesse solo le sue abituali cazzate ma il gioco fosse in fase di miglioramento, vedessimo un minimo progresso, qualche idea nuova per alimentare il nostro formidabile centravanti, niente, difesa, sparate alla viva il parroco e un cero a San Dusan o san culo come ieri sera. Non ho più parole per descrivere il disgusto che provo per questo personaggio e parallelamente per quei personaggi che continuano a difenderlo o a giustificarlo. “Allegri è un grande allenatore” senti ancora dire da questi squallidi commentatori ruffiani, “non dimentichiamo che ha vinto cinque scudetti”, ribadiscono, dimenticando candidamente cosa dicevano tre anni fa quando fu cacciato. Una cosa è certa, il livornese passerà alla storia per aver allenato (si fa per dire) la più brutta Juve di sempre e, da ieri sera, l’eccezionale primato di aver vinto una partita senza avere mai tirato in porta. C’è da essere orgogliosi. John Elkann so che hai tanti altri problemi, ma ritaglia un po’ di spazio per questa Juve che è in mano a un disastroso dilettante, prendi in mano la situazione come hai fatto per Zakaria e Vlahovich prima che sia troppo tardi, hai visto che Zakaria è già fuori grazie al reparto macelleria, fa in modo che almeno Dusan si salvi da questa banda di inetti. Se non credi alle mie parole fai un referendum tra i tifosi e vedrai……Sempre forza Juve. Danilo Girardi 

Related posts

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.