CALCIO JUVENTUS 

MESSI MEDIANO E NEYMAR TERZINO LA BALLA ALLEGRI AL PARIS SAINT GERMAIN, MAGARI

Lionel Messi, Neymar in Same Team Would be Great: PSG Presidents Hints at  Signing Barcelona Icon | Transfer News | Football News

Ribadisco che in questi momenti parlare di calcio sembra blasfemo ma bisogna pur andare avanti e mi fa piacere farlo con una notizia non so se definirla comica o stupefaciente. Dando una guardata superficiale all’ora di pranzo a SI, sport Italia, nei titoli sottopancia, quelli che scorrono veloci nella parte bassa del teleschermo, compare la scritta che il PSG vorrebbe Allegri per l’anno prossimo, ma la Juve si sente tranquilla forte del contratto firmato con il livornese la scorsa estate. Avendo qualche linea di febbre ho pensato di non essere molto lucido e ho chiesto a mia moglie di controllare nel passaggio successivo delle notizie in scorrimento se avevo sognato, invece mi ha confermato tutto. In questo momento mi pare in atto una campagna esaltante di certi addetti ai lavori pro Allegri che parlare di questa notizia vuole dire andare controcorrente per cui non posso lasciarmi condizionare da troppi pantoffolai che non hanno mai indossato scarpe da calcio. Bisognerebbe verificare la veridicità della notizia del PSG ma se fosse vera sarebbe un’occasione più unica che rara per provare a diventare una società di calcio vera, di stampo europeo e soprattutto degna di rispetto. Temo che la notizia sia una favoletta giornalistica perché ve lo vedete Messi fare il mediano o Neymar fare il terzino sinistro? E poi per asini che possano essere i dirigenti del PSG avranno visto giocare la Juve, specialmente il non gioco della juve? Tutto questo mi pare incredibile, però è difficile sindacare sui giudizi altrui quando senti certi giudizi in trasmissioni tipo Pressing o TikiTaka dove Allegri viene esaltato per il suo pragmatismo in merito ai quindici o sedici risultati positivi, dove il gioco conta nulla e i risultati basta che arrivino, non importa come.

Ma noi tutti sappiamo come sono arrivati, siano i benvenuti, ci mancherebbe altro, ma qualcuno vuole spiegarmi il motivo di una costante e quotidiana sollevazione popolare contro il gioco di Allegri dove la maggior parte dei critici sono persone che giocano o hanno giocato a calcio a vari livello, non certo scribacchini con pancetta che manco sanno se il pallone è tondo o quadrato. Piaccia o no il personaggio ieri sera  a TikiTaka l’unica voce che ha detto senza timori la verità su Allegri è stata quella di Pasquale Bruno quando ha detto che il livornese è inadeguato al calcio di oggi, che quella sottospecie di gioco che lui propone è vecchia di cinquant’anni e ovviamente li aveva tutti contro, vedremo cosa succederà alla prima sconfitta della Juve o all’augurabile ma forse impossibile mandata via di Allegri, tutti questi conigli si attaccheranno al carro del prossimo allenatore, è sempre stato così come per i giornali filogovernativi che glorificano sempre l’ultimo arrivato, di qualunque colore sia. Un’ultima polemica: cosa sarebbe successo in merito al rigore negato al Toro se invece dell’Inter ci fosse stata la Juve? Certamente interrogazione parlamentare, sollevazione popolare con interisti e napoletani in piazza, delirio di Bonolis e di quelli come lui con il ricordo del rigore di Juliano su Ronaldo, i’espulsione non data a Pjanic contro l’Inter e chi più ne ha più ne metta. Finirà prima o poi tutto questo? Bisogna dire che Simone Inzaghi con il suo giudizio sul rigore negato si è adeguato bene all’anima interista.Sempre forza Juve.Danilo Girardi

Related posts

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.