JUVENTUS 

MANDATELOOOOO VIAAAAAAA

“Abbiamo giocato una buona partita”. Questo è Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus football Club. Il commento è praticamente una perla, degno di lui, di un uomo che ha la fortuna di allenare una delle squadre più famose e soprattutto più amate al mondo. Dopo una così tremenda batosta fatta di niente se non di una sfortunata traversa e di colpo di testa, ha avuto il coraggio di dire che “adesso pensiamo alla Salernitana, al quarto posto e alla coppa Italia”. La gente allo stadio era furibonda così come quelli davanti alla TV e lui ci parla di coppa Italia che per i tifosi juventini conta come il due di picche, siamo onesti e soprattutto sinceri. L’unica sua “utilità” è sottrarre energie al campionato, portare quattro spiccioli e poi fare la Supercoppa italiana, invenzione fatta solo per far soldi ma francamente solo di soddisfazione per i deboli. Ma poi stiamo scherzando, il quarto posto, pensa che obbiettivo. Così potremo partecipare anche l’anno prossimo alla Champions, ritrovare le grandi d’Europa con le quali ci confronteremo come sempre e che come sempre negli ultimi anni auspicheranno di incontrarci visti i risultati. E su tutta questa untuosa ipocrisia volteggia il silenzio assordante del presidente, del vice presidente e di tutta la direzione. Andrea Agnelli dovrà in qualche modo giustificare questo disastro se non ai tifosi per i quali mi pare non ci siano molte attenzioni, ma almeno agli azionisti.

A gennaio sono stati spesi una barcata dii milioni con l’obbiettivo di andare più avanti possibile in coppa e questo è il risultato. Vedere Vlahovich in campo mi fa quasi pena, non oso pensare a cosa gli passi per la testa quando non gli arriva mai un pallone giocabile, speriamo non se ne voglia andare prima del previsto. L’altro acquisto, Zakaria, praticamente non l’abbiamo visto per merito di un infortunio muscolare che non poteva mancare dato lo standard dei nostri preparatori, degni collaboratori del mister. A proposto è di oggi la notizia dell’infortunio muscolare del giovane Ake’, tra quindici giorni sapremo l’entità di questo ennesimo guaio. Ma vi pare possibile tutto questo, non se ne può più. C’è la speranza che tutto questo silenzio intorno al disastro sportivo che stiamo vivendo abbia qualche riscontro non dico immediato ma almeno auspicabile per un futuro non troppo lontano? Agnelli dovrà prima o poi rendere conto di tutte le sue scelte sportive, amministrative e umane, ai tifosi ovviamente la cosa che sta più a cuore è vedere la squadra scendere in campo con lo spirito da Juve, quello che abbiamo conosciuto negli anni passati e che si è frantumato con la guida di un allenatore che ci ha fatti diventare lo zimbello d’italia, il peggiore della storia bianconera e ve lo dice uno che per l’età ne ha viste di tutti colori, così mai se non solo in episodi sparsi qua e là. La partita di ieri andava affrontata con il coltello tra  i denti, come si dice con gli occhi di tigre e quell’asino patentato predicava calma, calma. Sono fuori di me, il Villareal si è dimostrata una squadra modesta, la pensavo molto più forte, invece sembrava la brutta copia dell’Atletico Madrid, grande inventore del pullmann davanti alla porta. E questa squadra ci ha rifilato tre pere, copiando il nostro record di vincere le partite senza tirare mai in porta. Chi di culo colpisce di culo perisce. In ogni caso che vergogna!!!!Sempre forza Juve.Danilo Girardi 

Related posts

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.