JUVENTUS 

QUESTA VOLTA LA JUVENTUS MEGLIO DEL VAR 1-2 BIANCONERI ANCORA IN CORSA PER LO SCUDETTO

La Juventus vince in rimonta a Cagliari e l’assassinio calcistico perpetrato da Irrati e Mazzoleni domenica scorsa è la dimostrazione della voluta eliminazione della Juventus alla lotta scudetto. Ora è a solo 5 punti da Milan impegnato con Il Torino nelle prossime ore. La Juventus ha voluto la vittoria, l’ha cercata, l’ha meritata grazie ad un organico di tutto rispetto, il migliore della serie A allenato ad capocchiam da un assassiono calcistico. la storia di questo campionato, pa la Juventus l’hanno decisa gli arbitri, il var e Allegri. Se queste componenti avessero fatto il proprio dovere i bianconeri si sarebbero aggiudicati lo scudetto. la partita è cominciata con la Juventus in forcing ma con il vantaggio del cagliari di Joa Pdro dopo una palla persa da Dybala a centrocampo. Centrocampo a 3 per i bianconeri dove Arthur ancora una volta è stato il migliore in campo. Con lui dal primo minuto la Juventus, in questo campionato ha sempre vinto tranne nel retourn match con il Villareal.

Dybala ha giocato sotto la media ma questo è normale e si inserisce nella mancata conferma del giocatore. La Juventus reagisce subito e ha sfiroato più volte il goal arrivato poi con un tiro di Pellegrini, ex di turno, toccato con una spalla da Rabiot, il var s’inventa un toco di mano e an nullano clamorosamente il goal. I bianconeri a fine primo tempo trovano il meritato pareggio con De Light, il cross da sinistra di Cuadrado e la testata del cenmtrale difensiovo olandese e palla in rete. nella ripresa gara a senso unico, Vlahovic cresce di minuto in minuto, sbaglia più volte il goal ma poi segna su azione personale anche se lo meritava anche in precedenza. Il Cagliari esce dal guscio ma la sua iniziativa è poco pungente, la Juventus chiude a tre e il triplice fischio finale sancisce la vittoria dei bianconeri, meritata, accresce le recriminazioni per il furto dell’Inter della settimana scorsa e rimane teoricamente ancora in corsa per lo scudetto. Sergio Vessicchio

Related posts

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.