JUVENTUS 

ANCORA UNA VOLTA ALLEGRI E GLI ARBITRI AFFOSSANO LA JUVENTUS IL BOLOGNA PAREGGIA A TORINO 1-1

Questa è la Juventus di Allegri. In casa non sa giocare perchè non ha gioco e non ha idee, e non mettetela sul fatto che aveva delle assenze. Non dispone di un dispositivo di gioco idoneo per affrontare nessuna squadra quando deve fare la partita. Una vergogna assoluta questo allenatore super pagato per distruggere la squadra. Uno scandalo. Veder giocare la Juventus vuol dire guardare un accozzaglia di campioni messi in campo senza sapere cosa fare , senza un canovaccio tattico, senza un’ organizzazione di gioco. Quando poi non c’è Arthur dal primo minuto, la Juventus non vince mai, senza il brasiliano, da quando è entrato in squadra dopo l’operazione, la Juventus non ha mai vinto. Il Bologna nel primo tempo ha contenuto bene i bianconeri con una maglia vergognosa, gli uomini di Torino hanno sbagliato un goal di testa poi non hanno fatto più niente. Mentre stava finendo il primo tempo due giocatori del Bologna si toccano in area, nessun fallo, l’arbitro fischia fermando un’azione pericolosa della Juventus.

Nella ripresa gli ospiti, dopo aver rischiato di prendere goal con Rabiot, il francese sbaglia il goal in maniera incredibile, vanno in goal sull’asse Orsolini Arnautovic, lo svizzero supera il portiere e deposita in rete. La reazione della Juventus confusionaria, priva di grinta e senza costrutto. si registra qualche azione da goal e all’81’ il fattaccio, una vergogna Morata viene travolto in area di rigore, l’arbitro non fischia, da il vantaggio e Cuadrado a porta vuota colpisce la traversa, il var richiama l’arbitro il quale non da il rigore ma il fallo fuori area ed espelle due calciatori del Bologna. Il fallo era nettamente in area di rigore altrimenti l’arbitro non avrebbe dovuto assegnare il calcio di punizione. Vlahovich pareggia al 4′ minuto di recupero di testa. Allegri, se ce ne fosse ancora bisogno, ha affossato le ambizioni della Juventus insieme all’ ausilio, come al solito dagli errori arbitrali diventati una colonna sonora. Finisce 1-1, la Juventus di Allegri non riesce a vincere nemmeno contro il Bologna e mette in discussione anche la presenza in Champions league dopo aver buttato a mare lo scudetto. Allegri è l’ostacolo alle vittorie, quando se ne va la Juventus deve guardare alle prossime vittorie. In panchina con lui la squadra non ha nessuna prospettiva di tornare a vincere. Sergio Vessicchio

Related posts

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.