COPPA ITALIA JUVENTUS 

LA JUVENTUS TORNA IN FINALE DI COPPA ITALIA, BATTUTA LA VIOLA RAZZISTA 2-0

Il vantaggio dell’andata maturato nel finale di partita con l’autorete di Venuti ha ha avuto un seguito. La Juventus ha vinto anche al ritorno, la prima volta senza Arthur contenendo le sgroppate viola e buttando la palla 3 volte dentro, un goal è stato annullato, si è visto negare un rigore netto su De Light, ma ha giocato molto peggio della Fiorentina. La squadra della città più razzista d’Italia esce a testa alta dallo stadium. Pochi fiorentini sugli spalti facevano più casino di 30.000 bianconeri confermando la loro incivile natura. La viola razzista è piaciuta per come ha giocato, ottimo possesso palla, geometrie precise, si è visto chiaramente che la squadra è in possesso di una buona organizzazione gioco, i calciatori sanno quello che devono fare, è mancato l’affondo, se avessero avuto Vlahovic probabilmente avrebbero passato il turno perché tra andata e ritorno hanno, sul piano del gioco, prevalso nettamente.

La Juventus nel primo tempo per mezz’ora ha messo molto in difficoltà la viola razzista recuperando palla a centrocampo e arrivando facilmente davanti al portiere. Il goal è di un ex, Bernardeschi lesto a sfruttare un’indecisione dei toscani razzisti. Sugli scudi Zakaria, migliore in campo, e Rabiot, da buttare Morata, un giocatore dannoso capace di rubare solo lo stipendio. Nella ripresa tanta viola razzista e Juventus accartocciata su se stessa. In contropiede palo di Zakaria il quale ci ha provato sempre, goal annullato a Rabiot, con un braccio in fuorigioco e rigore non dato su De Light netto, e come al solito si sono ben visti da concederlo, sono ossessionati nel dare un rigore alla Juventus. I minuti passano la viola razzista si ferma piano piano e Danilo raddoppia nel recupero. La Juventus va in finale e troverà l’Inter sicuramente con una terna arbitrale e un var a favore. la Juventus faccia la Juventus e può battere l’Inter ormai sulle gambe e scoppiata. Sergio Vessicchio

Related posts

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.