JUVENTUS 

ALLEGRI HA DISTRUTTO LA JUVENTUS, NON PUO’ ESSERE LA NOSTRA SQUADRA QUESTA

Va bene che contava nulla, va bene che era l’ultima, va bene che c’erano numerose assenze, ma è mai possibile andare in campo e fare l’ennesima figura barbina targata Massimiliano Allegri? Francamente provo una vergogna indicibile da essere rappresentato da uno che non so più come definire, se demente, idiota, analfabeta calcistico o mangiapane a tradimento come si dice dalle mie parti. Si potrebbe tirare un sospiro di sollievo pensando che finalmente l’agonia di un’annata disastrosa si è conclusa, ma come si può ritrovare un po’ di serenità al pensiero che il domani sarà esattamente come oggi, cambierà nulla perché il guidatore sarà sempre lo stesso, la squadra qualunque essa sarà continuerà nella falsariga di quest’anno. Bisogna essere veramente ingenui per pensare che con nuovi innesti tutto sarà risolto,  che gli errori di questa disgraziata annata non si ripeteranno quando il copione sarà sempre lo stesso, la mentalità da squallido improvvisatore è radicata in questo personaggio che come si può pensare possa diventare un maestro di calcio quando è palese il suo analfabetismo calcistico, per cui credo sia un po’ tardi per andare a prendere lezioni da Klop, Guardiola o anche solo dal più vicino Conte. Mi spiace fare questa affermazione ma il regalo quadrienna!e fattoci da Andrea Agnelli è veramente imperdonabile, incomprensibile, privo di qualsiasi logica perché l’idea fosse nata da un fatto economico, Allegri costava poco, la cassa societaria piangeva per cui era una soluzione pratica e per lui anche affettiva, ma un contratto ultra milionario fatto a un idiota simile rimarrà per sempre un mistero e noi che amiamo la Juve dovremo convivere con questo magone chissà ancora per quanto. Non è solo un fatto puramente calcistico, questa persona evidentemente si sente intoccabile al punto che anche fuori dal campo non prova la minima vergogna nel sparare cazzate in sequenza con conferenze stampa pilotate davanti a platee di yesmen squallide come lui. In un anno faccio fatica a ricordare una cosa  minimamente intelligente detta da questo qua, il ritornello era sempre lo stesso “bisogna fare una buona partita e giocare bene tecnicamente ed essere attenti”: ma va, ma pensate un po’, bisogna giocare bene, roba dell’altro mondo.

Non voglio entrare nel merito della partita perché direi sempre le stesse cose, ma credo che abbiamo battuto il record delle partite senza tiri in porta e faccio mia ancora una volta l’affermazione di Tony Damascelli: non si può giocare peggio della Juve. E adesso il cagon dice che bisogna fare una campagna acquisti intelligente che, detto da lui, mi fa sbellicare dalle risate. Si sono letti decine di nomi, un elenco interminabile proveniente da quotidiani, in primis Tuttosport,, che se fosse tutto vero l’anno prossimo avremo una rosa di quaranta elementi, ma è risaputo che scrivere cazzate costa nulla. I nomi principali che si fanno sono DiMaria, Pocba e Perisic, nomi pesanti e di grande “prospettiva”. L’argentino è stato un ottimo giocatore, innegabilmente, ma ha 34 anni, non è più titolare nel PSG, sono certo che verrebbe a svernare a Torino solo con la prospettiva di andare ai mondiali perché se non troverà una squadra sarà molto difficile venire convocato. Essendo connazionale di Tevez mi chiedo se gli chiederà un parere su Allegri: se dovesse succedere mi piacerebbe essere una mosca per sentirne il giudizio. Pocba: quale juventino non vuole bene a questo ragazzo che è nato e cresciuto da noi e ci ha anche fatto guadagnare un pacco di soldi, ma è il giocatore che ci ricordiamo o sarà come tanti ospite fisso dell’infermeria? Ho molti dubbi in proposito come ho sempre dubbi sulle minestre riscaldate, oltretutto ha un ingaggio che, anche se un po’ ridimensionabile, è veramente pesante e non farebbe troppo bene all’ambiente per naturali gelosie. Perisic: ottimo giocatore ma la notizia mi sa tanto di bufala, certamente mi sbaglio, ma mi pare impossibile che i cartonati si privino di uno dei loro migliori interpreti. Mi pare che in generale gli orientamenti, se saranno questi, andranno sulla strada tracciata da quel essere inutile che sta in panchina visto che la Juve avrebbe bisogno come il pane di rafforzare seriamente la difesa, a proposito avete visto il rigore provocato da Bonucci e la sua postura del momento? Lo dico da sempre, Leonardo è un buon costruttore di gioco ma come difensore puro vale una cicca. E poi il centrocampo, ammesso che arrivi Pocba e che assomigli a quello che ricordiamo, può bastare per mettere su una squadra competitiva? Ma cari amici, tornando con i piedi per terra, possiamo dire di tutto, sognare di tutto, sperare di tutto, ma con quella roba lì in panchina può arrivare anche il padreterno, ma noi saremo sempre l’emblema dell’anticalcio e diventeremo sempre più grotteschi di fronte a tutta l’Italia e l’Europa calcistica. Avevo qualche speranza di rivoluzione dopo aver visto DelPiero in tribuna, dopo le affermazioni di Lapo, dopo il casino fatto da Nedved a Genova e dopo la riunione straordinaria della Exor, un lumicino c’è ancora, ma se si spegne anche quello giuro che seguirò solo più la primavera e le ragazze, perché il livello di schifo raggiunto quest’anno non si era mai visto, certo che non si può sempre vincere, ma la dignità non deve mai venire meno e il nostro vergognoso comportamento a Genova e a Firenze poteva tranquillamente falsare certi obbiettivi importanti delle squadre coinvolte e per fortuna ci hanno pensato i protagonisti a suicidarsi malgrado i nostri “regali”, non voglio andare oltre ma il gol a porta vuota sbagliato da Kean e il successivo rigore provocato da quell’asino di DeSciglio gridano vendetta e non solo. Basta così. Non è più la mia Juve.Ora e sempre “Allegri out”, piano piano e a denti stretti sempre forza Juve. Danilo Girardi

Related posts

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.