CALCIO JUVENTUS SERIE A 

LE CONFERENZE STAMPA DI ALLEGRI SONO IL FESTIVAL DELLE MINCHIATE

Con la massima sincerità dico che sono mesi che non ho più voglia di scrivere, di leggere, di addentrarmi nel mondo Juve. Mi sembrano tutti pazzi, incompetenti, improvvisatori, gente che con il calcio ha nulla da spartire. E poi c’è lui, il coglione principe, il mangiapane a tradimento, il re del nulla: Massimiliano Allegri. Ho voluto attendere la seconda partita, la prima in trasferta, per capire se fosse arrivata dal cielo una sorta di folgorazione, un miracolo che ci permettesse di vedere la Juve giocare a calcio e sappiamo tutti come è andata. Prestazione fotocopia di quelle dello scorso anno che tradotto significa pena totale. Ma il bello viene sempre dopo quando il cagon va in conferenza stampa e li 

il festival delle minchiate, un delirio di vaccate con una totale mancanza di rispetto per i tifosi, non certo  per quei quattro yesmen accreditati che chiamano giornalisti e che io definisco semplicemente ruffiani, loro e le loro domande concordate. Nel suo delirio il deficiente ha sparato che c’è stato un buon secondo tempo grazie al fatto che la Samp è calata, (non grazie alla forza della Juve dico io), che è rimasto allibito quando ha visto Miretti correre all’indietro, comunque una prestazione che l’ha soddisfatto. La perla però è stata quando ha affermato che è soddisfatto di non aver preso gol in dua partite e qui gli do ragione perché è un grande risultato lasciare la porta inviolata contro due super potenze come Sassuolo e Samp. Mamma mia che cazzone, che coraggio, che presa in giro per i tifosi. Però devo dire che la cosa che mi fa veramente incazzare è l’atteggiamento della direzione. Sembrano tutti evaporati, non esistono, non si sa cosa pensino. Quando un’azienda non funziona, qualunque tipo di azienda, si va forzatamente alla ricerca dei problemi e si fa in modo di rimediare nei tempi e nei modi per riportare il tutto nei giusti binari. Nel calcio questo non esiste, ma non esiste specialmente alla Juve. Qui abbiamo un allenatore totalmente imbecille, dei preparatori atletici e medici che sono delle vere calamità perché non è umanamente possibile avere sempre l’ infermeria piena. In ogni caso non paga mai nessuno come nelle aziende statali. Il caso Pocba è un caso a parte e qui i medici hanno una responsabilità enorme perché come fai a non vedere un menisco rotto prima di firmare il contratto? Non voglio entrare nel merito della questione mondiali perché è una situazione che rende tutto fasullo, chi tirerà il piedino indietro e chi no, vedremo con DiMaria cosa succederà. Non voglio neppure entrare nel merito della campagna acquisti, ogni giorno se ne leggono di tutti i colori e Tuttosport o meglio Tutteballe ci sguazza. Depay, Milik, Paredes e chi altro? Vorrei scrivere l’elenco di tutti i giocatori che questo giornalaccio ha attribuito alla Juve a partire da giugno e posso dire di essermi veramente rotto le palle. L’unica notizia che vorrei vedere e tutti i giorni ci spero è Allegri out. Sempre forza Juve. Danilo Girardi 

Related posts

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.