JUVENTUS 

FINISCE 2-0 ALLEGRI FISCHIATO E CONTESTATO

L’immagine della Juventus attuale è Danilo, scarso e goffo, un arruffone inqualificabile. Un’altra prova scandalosa della Juventus accompagnata però dai fischi dello stadium indirizzati prima contro Allegriout e poi verso la squadra vittima dell’invertebrato seduto in panchina. Una vergogna inaudita vedere la squadra più titolata d’Italia e tra le più titolate al mondo giocare in questo modo. La cosa più squallida è vedere una squadra lunga, senza trame di gioco, arrangante rispetto ad un avversario di rispetto ma sicuramente modesto. Se Danilo è una immagina superficiale e da mandare in soffitta gli altri sono bravi. Allegiout ha in mano una squadra di prime linee, di giocatori serie pieni di attitudini alle vittorie essendo tutti nazionali o quasi. I bianconeri a fatica vincono con un goal per tempo.

All’inizio Vlahovic replica il goal fatto alla Roma su punizione, poi una partita di sofferenza con la Juventus costretta a subire il gioco dei liguri per molto tempo. Nella ripresa i bianconeri pur non giocando bene sono andati vicini al goal una serie di volte con lo stesso Vlahovic, con De Sciglio. I centrocampisti non si inseriscono, Minetti fa il giochino non può essere titolare in una squadra da scudetto, Kean schierato terzino sinistro fa flop, Cuadrado è evanescente, rabiot tira la carretta. la squadra è senza gioco, e il tecnico è stato sonoramente fischiato nella seconda parte del secondo tempo, qualche fischio anche alla squadra. nel finale il raddoppio di Milik su passaggio di Minetti. Il polacco si gira su se stesso e deposita in rete. Finisce 2-0 ma la Juventus ancora una volta non ha convinto nessuno, anzi ha fatto scoglionare tutti. Sergio Vessicchio

Related posts

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.