JUVENTUS 

JUVENTUS-LAZIO 3-0 ALLEGRI VERGOGNA CACCIATELO SUBITO

E’ il punto di massima vergogna di Allegri, per il momento. La partita tra Juventus e Lazio è terminata con il punteggio di 3-0 con una doppietta di uno dei giocatori più bistrattati e demoralizzati da Allegri tra lo scorso anno e questo. Una verggona tenere questo ragazzo a marcire in panchina e riservagli solo degli spezzoni di partita in ruoli non suoi. Sono a quintali gli errori, anzi gli orrori di questo energumeno pseudo allenatore della Juventus. Ha in mano due squadre una più forte dell’altra e al riposso forzata per il mondiali è già fuori dalla Champions League e del campionato perché è a 10 punti dalla capolista Napoli.la partita contro la Lazio è subito sembrata in discesa, per quanto possiamo stimare Sarri dobbiamo dire che la sua Lazio, insieme al Bologna, è l’unica squadra che non ha fatto soffrire la Juventus quest’anno, anche l’Empoli nonostante i 4 goal al passivo fece tremare la Juventus. la Lazio è stata nulla, mai in partita ha subito a tratti il gioco della Juventus e l’efficacia del modulo 3-5-2 statisticamente quasi sempre vittorioso sella squadre schierate con il 4-3-3. Kean pronti via e fa tremare la Lazio ma è solo il prologo a cosa sarebbe poi successo. perché a metà primo tempo Rabiot recupera un pallone a centrocampo e con un cucchiaio raffinato serve Kean, portiere in uscita della trequarti ma anticipo con pallonetto delizioso di Moise Kean e palla in rete. Chi si aspetta la reazione della Lazio rimane deluso, la Juventus copre tutti gli spazi e riparte bene, l’unico intoppo è la presenza di Locatelli scarsissimo, un punto debole, è la maggiore fonte di rifornimento per la lazio il cui 97 per centro di azioni vengono avviate da errori di Locatelli un dramma tecnico quello di questo bidone a centrocampo preferito addirittura a Fagioli e Paredes nel ruolo di playmaker.

Una delle tantissime idiozie di Allegri senza le quali oggi la Juventus sarebbe in Champions League e prima in classifica con lo squadrone che si ritrova. Si apre la ripresa e la Juventus ha in mano il pallino del gioco, la Lazio non entra mai in partita e arriva il raddoppio di Kean il quale, dopo un tiro di Kostic ancora fra i migliori in campo, respinto basso dal portiere la palla entra in porta con il tap in facile di Kean 2-0. Per tutto regalo dopo qualche minuto Allegri li toglie tutti e due anche se Kean con un’azione personale poteva fare il terzo. dentro Di Maria e Chiesa relegato 5 di centrocampo a sinistra e abbassato sulla linea dei difensori nel non possesso. Il canovaccio della partita non cambia, Milik prima sbaglia poi segna il goal del 3-0. Si tirano le somme del 2022. La Juventus è stata totalmente distrutta da Allegri, in questo anno solare è uscita due volte dalla Champions League (Villareal e gironi), ha perso due finali, è già fuori dal giro scudetto 2022-2023. Tutto questo per colpa di un esaurito, un pazzoide seduto sulla panchina il quale ne ha combinate di tutti i colori massacrando la migliore squadra italiana per rosa, quella che paga gli stipendi più alti, quella che da più giocatori al mondiale. Perciò Allegri vergogna. Sergio Vessicchio

Related posts

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.