CALCIO JUVENTUS 

PLUSVALENZE FRA POCHE ORE LA SENTENZA MA IL MODELLO ACCUSATORIO RIMANE INAPPLICABILE

  Plusvalenze, Juve e Napoli: modello della Procura inapplicabile  Dopo tre giorni di requisitorie, udienze e videocall, adesso la palla passa al Tribunale federale nazionale della Figc   Entro la serata di oggii è atteso il dispositivo sul caso delle plusvalenze gonfiate che vede coinvolti club, di cui cinque di Serie A (Juve, Napoli, Samp, Genoa ed Empoli), e dirigenti.Le richieste della Procura Federale sono state chiare: nessuna penalizzazione in classifica (nemmeno per le squadre che da atto di deferimento avrebbero rischiato), ma maximulte e inibizioni. Dal pomeriggio di martedì…

LEGGI ANCORA
ALTRO CALCIO JUVENTUS 

PLUSAVLENZE RICHIESTE LIEVI PER I CLUB ALTE PER I DIRIGENTI

La procura federale ha fatto le sue richieste dopo la prima udienza svoltasi questa mattina. È iniziato il processo davanti al Tribunale federale. La Procura vuole pesanti squalifiche per la dirigenza Juve, al club 800 mila euro di multa. Richiesti anche 6 mesi e 10 giorni per moglie e figli del presidente del Napoli e 329 mila euro al club. Solo multe per Parma e Pisa, il cambio di proprietà ha costituito un’attenuante l Tribunale federale nazionale della Figc, presieduto da Carlo Sica, si è espresso sulla posizione di undici…

LEGGI ANCORA
JUVENTUS 

IL PROCESSO PLUSVALENZE PRENDE QUOTA

È in programma oggi martedì la prima udienza di fronte al Tribunale federale in merito al primo filone d’indagine sulle plusvalenze, in cui risultano coinvolti undici club tra cui Napoli e Juventus. Nei fascicoli della Procura Figc, visionati da Calcio e Finanza, si parla soprattutto delle “operazioni incrociate”, ossia di quegli scambi di calciatori che avvengono senza transazioni di denaro e che secondo chi indaga presentano aspetti “anomali”, tanto da far sospettare che esse siano volte esclusivamente a “contabilizzare ricavi superiori a quelli realmente realizzati”. A sostegno di questa tesi viene portato un confronto con le…

LEGGI ANCORA
ALTRO JUVENTUS 

I PM CONTESTANO ALLA JUVENTUS L’ACCORDO DURANTE LA PANDEMIA DELLA RIDUZIONE DEGLI STIPENDI

Nel mirino dei pm Marco Gianoglio, Ciro Santoriello e Mario Bendoni c’è l’accordo risalente a marzo 2020, quando la Juve comunicò l’intesa con i giocatori e lo staff tecnico della prima squadra, in merito alla rinuncia delle mensilità di marzo, aprile, maggio e giugno in piena prima ondata di Covid. Allora la Juventus specificò che qualora le competizioni sportive della stagione in corso fossero ripartite, sarebbero stati rinegoziati in buona fede eventuali integrazioni dei compensi. Secondo i pm, però, queste integrazioni non sarebbero state depositate presso gli organi competenti. Inoltre, quella manovra non…

LEGGI ANCORA
JUVENTUS 

ANCORA CON QUESTE PLUSVALENZE, E ORA DI FARE LA SUPERLEGA

Ancora insistono sulle plusvalenze, sui bilanci e su altro. Personalmente penso che la Juventus nel campionato italiano abbia fatto il suo tempo. Troppe e insistenti sono le situazioni di indagini le quali quasi sempre finiscono in una bolla di spaone e poi invece sono oggetto di illazioni da parte dei pallonari nostrani. I FATTI ATTUALI Secondo quanto riportato da La Stampa, quest’oggi le Fiamme Gialle hanno eseguito nuove perquisizioni su ordine dei magistrati Marco Gianoglio, Ciro Santoriello e Mario Bendoni, nella cornice dell’inchiesta sul club bianconero già avviata a dicembre sulle…

LEGGI ANCORA
CALCIO JUVENTUS SERIE A 

PLUSVALENZE IL COMUNICATO DELLA JUVENTUS

NOTA DELLA SOCIETÀ Juventus Football Club S.p.A. (“Juventus” o la “Società”) comunica di aver ricevuto questa sera, unitamente ad altre 10 società di calcio italiane e relativi soggetti apicali, una “Comunicazione di conclusione delle indagini” dalla Procura Federale presso la F.I.G.C. in ordine alla valutazione degli effetti di taluni trasferimenti dei diritti alle prestazioni di calciatori sui bilanci e alla contabilizzazione di plusvalenze, in seguito alla segnalazione della Co.Vi.So.C., per l’ipotizzata violazione dell’articolo 31, comma 1, e degli articoli 6 e 4 del Codice di Giustizia Sportiva. Si precisa che…

LEGGI ANCORA
CALCIO JUVENTUS 

PLUSVALENZE, GUARDIA DI FINANZA NELLA SEDE DELL’INTER, MILAN PULITO

Inter, indagine plusvalenze: nel mirino una decina di contratti   Fiamme Gialle anche in Lega. Nessuna criticità nel bilancio del Milan Inter nel mirino della procura di Milano per le plusvalenze. Gli uomini della Guardia di finanza hanno eseguito delle acquisizioni di documenti nella sede dei nerazzurri e della Lega serie A, “relative alle cessioni” da parte del club “dei diritti pluriennali sulle prestazioni di taluni calciatori, relativamente agli esercizi 2017-2018 e 2018-2019, al fine di verificare la regolarità della contabilizzazione delle relative plusvalenze”, come si legge in una nota…

LEGGI ANCORA
JUVENTUS 

ARRIVABENE FA CHIAREZZA E CHIEDE RISPETTO, I TIFOSI INVITANO LA SOCIETA’ A NON PRESTARE IL FIANCO

Il processo mediatico alla Juventus continua ed i bianconeri devono assolutamente reagire, lo stesso amministratore Delegato, Arrivabene, mercoledì ha specificato che la Juventus non accetta processi mediatici ed ha avvertito tutti, in modo chiaro: “Innanzitutto io sono stato sentito come persona informata sui fatti e ciò che ho detto è coperto dal segreto istruttorio. Riguardo ai fatti in questione, ci tengo a precisare che siamo una società quotata, quindi  soggetti a controlli molto, molto rigidi da parte di tutte le autorità. Detto ciò, collaboriamo con tutti, collaboriamo con le autorità, con…

LEGGI ANCORA
JUVENTUS 

PLUSVALENZE, L’ITALIA NON GIOCA PIU’ A TORINO IL PLAY OFF MUNDIAL, LA FIGC HA DETTO NO

Lo stadio di Torino era stato scelto, tra gli altri, per ospitare la semifinale play off per andare ai mondiali  con la Macedonia del nord. L’impianto in pole per ospitare il match tra Italia e Macedonia del Nord doveva essere l’Allianz Stadium, lo stadio della Juventus. Ipotesi scartata all’ultimo. Perché? C’entra l’inchiesta sulle plusvalenze.       A breve, la Procura di Torino dovrebbe trasmettere le carte dell’inchiesta Prisma alla Procura federale guidata da Giuseppe Chiné. In questa sede, verranno prese le decisioni in materia di giustizia sportiva. Presumibilmente, a…

LEGGI ANCORA
JUVENTUS 

VOGLIONO LA CARTA SEGRETA DI RONALDO PERCHE’ NON HANNO NIENTE

La procura di Torino, sempre la stessa, quella che da 40 anni indaga sulla Juventus,  insiste sulla carta segreta(?) rispetto alla cessione di Cristiano Ronaldo   menzionata in un’intercettazione tra Cherubini e il settimo indagato, l’avvocato Gabasio, tifoso del Torino ma legale della Juventus. L’intercettazione è del 23 settembre tra il direttore sportivo Federico Cherubini e l’avvocato Gabasio. Il pool investigativo non è riuscito a fare chiarezza tramite i testimoni: se non si riuscisse a trovare niente, in settimana faranno un tentativo con Jorge Mendes, agente della stella portoghese. Ormai questa…

LEGGI ANCORA
CALCIO JUVENTUS SERIE A 

JUVENTUS, IL PRESIDENTE DEI PICCOLI AZIONISTI AVVERTE LA FIGC: “SE CONDANNATE LA JUVENTUS INGIUSTAMENTER QUESTA VOLTA LA PAGATE CARA, NON SCHERZATE”

Gli azionisti della Juventus questa volta scendono in campo preventivamente rispetto ai danni subiti ingiustamente nel 2006. Paolo Aicardi, presidente dei piccoli azionisti della Juventus, ha parlato dell’inchiesta sulle plusvalenze. “Spero che la Figc vada con i piedi di piombo, perché qualora condannasse frettolosamente ed emergesse che ha condannato senza prove adeguate certamente gli azionisti non sarebbero passivi. E noi non abbiamo nessuna clausola compromissoria, quindi possiamo agire contro la Figc se ci fossero danni per la società” In pratica accertato e appurato che se nell’ultima ipotesi ci sarebbe una condanna…

LEGGI ANCORA
CALCIO JUVENTUS 

FINANZA ALLA CONTINASSA, SI CERCANO I DOCUMENTI DEL TRASFERIMENTO DI RONALDO/LE ULTIMISSIME

Nell’inchiesta c’è un settimo indagato oltre ai sei originari tra  cui il presidente Agnelli, ma non cambia niente. Compare per la prima volta il nome di Cesare Gabasio, avvocato della Juventus e legale rappresentante del club, che diventa così il settimo iscritto nel registro degli indagati dell’inchiesta Prisma. Gabasio è al centro dell’intercettazione in cui insieme a Federico Cherubini parlano della “La famosa carta che non deve esistere teoricamente” di Ronaldo che gli inquirenti stanno ancora cercando, contestando il fatto che avrebbe dovuto essere messa a bilancio, almeno nella relazione…

LEGGI ANCORA
JUVENTUS 

PLUSVALENZE, IN DUE SI RIFIUTANO DI RISPONDERE AI MAGISTRATI/I MOTIVI

Annunciano di volersi avvalere della possibilità di non rispondere all’interrogatorio due degli indagati nell’inchiesta della procura di Torino sui conti della Juventus. Si tratta degli ex manager Marco Re (convocato per oggi) e Stefano Bertola.   “Le questioni in discussione – spiega il loro legale, avvocato Luigi Chiappero – sono essenzialmente di carattere tecnico e necessitano di una riflessione”. Re non è stato fra i destinatari delle perquisizioni ordinate dai pm. L’inchiesta di magistrati e guardia di finanza è concentrata sulle plusvalenze realizzate (in gran parte) sugli scambi di giocatori…

LEGGI ANCORA
CALCIO JUVENTUS 

NAPOLI, LA STRANA PLUSVALENZA SULL’ACQUISTO DI OSIMHEN FRA POCO ESCE FUORI QUALCOSA

l Napoli ha fatto una plusvalenza nell’affare Osimhen a dir poco comica. Il giocatore nei Bilanci è stato acquistato per 80 Milioni, così spesi: 50 Milioni più il passaggio di Quattro giocatori dal Napoli al Lille. per un valore complessivo di 30 milioni. Il primo è Karnezis, che non ha mai giocato. Gli altri Tre, sono ragazzi della Primavera e sono valutati uno sproposito. Sono Manzi, Liguori e Palmieri, tre illusti sconosciuti che attualmente giocano nei Dilettanti! Questo, più che un problema di plusvalenze, mi pare un Film di Totò!…

LEGGI ANCORA