CALCIO JUVENTUS 

IL PROCURATORE CHINE’ UNO SCHELETRO NELL’ARMADIO DI GRAVINA TRA OMISSIONI, DOPPI INCARICHI E CONFLITTI DI COMPETENZE

Giuseppe Chinè calabrese di Bovalino cittadina con meno di 9 mila anime in provincia di Reggio Calabria, guida la Procura Federale dal 2019 quando prese il posto in via provvisoria del dimissionario (o dimissionato, fra poco vedremo) Giuseppe Pecoraro.   La storia parte da qui, è il 2019, siamo intorno alla fine di novembre, Gravina, smanioso di riformare la giustizia sportiva, chiede la testa di Pecoraro, l’ex Prefetto di Roma, da uomo delle istituzioni, la consegna l’11 dicembre ed al suo posto viene subito nominato Giuseppe Chinè, la nomina è “provvisoria”. Chinè opera già in FIGC…

LEGGI ANCORA
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: